bagnaia motogp

MotoGP, Pecco Bagnaia: “D’ora in avanti parliamo di campionato”

Pecco Bagnaia determinato a ricucire il gap da Quartararo. "Devo chiudergli davanti il più spesso possibile." Ed anche lui si aspetta un Pedrosa molto veloce.

5 agosto 2021 - 19:46

Primo fine settimana di gare dopo la pausa estiva, si riaccende la lotta MotoGP. La classifica ci dice che per il momento è una lotta principalmente tra Quartararo e le Ducati, con l’alfiere Yamaha autore di una prima parte di stagione davvero notevole. Ora si approda su una pista favorevole alla rossa (5 vittorie in 6 GP), ma certo il francese proverà ad emergere anche nel feudo del marchio italiano. Francesco Bagnaia, attualmente 3° in classifica iridata, vuole essere ben più protagonista dei primi 9 GP: ora si può parlare ufficialmente di campionato. E su Dani Pedrosa? “Me l’aspetto molto veloce, ha fatto i solchi qua dentro. Andrà fortissimo, sarà un bel mastino.” 

“Io e Ducati dobbiamo fare un passo avanti per vincere il titolo.” L’ex iridato Moto2 guarda con determinazione alle prossime sfide, partendo appunto dal Red Bull Ring. “Non ho fatto vacanze durante la pausa, ho lavorato tanto in palestra: siamo pronti per lottare.” È una pista storicamente favorevole a Ducati. “Andiamo meglio rispetto a Yamaha, ma vanno bene anche KTM e Honda. Ci sono tanti piloti pronti per lottare per le prime posizioni. Noi però dobbiamo pensare a chiudere davanti a Quartararo il più spesso possibile.” Sottolinea poi che “Sappiamo dove dobbiamo migliorare, spero di aver fatto quello step di cui parlavo ad Assen.”

Seguendo un calendario provvisorio e sempre instabile a causa della situazione attuale. Ma l’attitudine di Bagnaia non cambia. “Facciamo quello che ci dicono di fare al meglio delle nostre possibilità. Dovremo essere veloci e costanti ovunque, sperando ci lascino il tempo per agganciare Fabio. È difficile perché ora è ad oltre 40 punti, ma devo cercare di colmare questo gap.” Cominciando dai due GP in Austria. “D’ora in avanti si parla di campionato. Queste due gare saranno fondamentali. Siamo in vantaggio su Yamaha, ma sono riusciti a fare bene anche su piste a loro meno adatte. Anche KTM e Honda saranno forti.”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Enea Bastianini e Ruben Xaus

MotoGP, il budget fa il gap: Enea Bastianini stile Robin Hood

MotoGP, Marc Marquez a Misano

MotoGP, Honda-revolution: Marquez apre la strada, Espargarò in bilico

Superbike, Toprak Razgatlioglu

MotoGP, Toprak Razgatlioglu pronto per un test con la Yamaha