bagnaia motogp

MotoGP, Pecco Bagnaia amaro: “Mi hanno cancellato i due giri veloci…”

Francesco Bagnaia piuttosto amareggiato dopo quanto successo in qualifica. Servirà una gara in rimonta. "Spero in un bel gruppo davanti, sarebbe più facile!"

17 aprile 2021 - 19:37

Poteva essere pole position con annesso nuovo record della pista, invece scatterà dall’11^ casella. Francesco Bagnaia non può certo essere contento di questa giornata di qualifiche, chiusa con delle bandiere gialle (per caduta di Oliveira) che gli hanno tolto quel gran giro. L’amarezza c’è, soprattutto per non aver potuto vedere la segnalazione e per aver perso ben due tempi rapidi… Ma cerca di guardare gli aspetti positivi, come ad esempio la competitività mostrata durante le libere. E si augura una gara di gruppo, per provare a recuperare più facilmente.

“In quel punto arrivi da una discesa” ha sottolineato Bagnaia, parlando del momento cruciale. “Le bandiere gialle poi erano sul lato destro, mentre io ero già rivolto al lato sinistro per preparare la curva. Per me era impossibile vederle ed anche Marini, che era dietro di me, mi ha riferito la stessa cosa, che non ha visto le bandiere. Invisibili per me in quel momento, anche dalla TV si vedeva bene che ero già tutto a sinistra. Miguel e la moto poi erano già alle gomme, non era pericoloso.”

“Ma in ogni caso queste sono le regole e dobbiamo seguirle.” Difficile nascondere l’amarezza. “In 15 minuti hai praticamente quattro giri buoni: se di questi io me ne trovo due cancellati, ovvero quelli in cui ho spinto, diventa difficile fare bene. Quasi quasi era meglio rimanere al box e guardare gli altri.” Cerca però di vedere il bicchiere mezzo pieno. “In ogni caso avevo fatto la pole position con un giro incredibile.” Non solo giro secco, anche ritmo.

“Siamo veloci: nelle FP4 ero davvero vicino a Quartararo, ma lui ha fatto i suoi giri migliori con gomme nuove.” Discorso diverso per lui. “Ho rimesso le gomme delle FP3, ho fatto il mio miglior tempo al 25° giro.” Serve una gara in rimonta. “Penso di poter lottare per la top 5, vincere sarà complicato. Dovremo poi cambiare strategia, devo spingere al massimo fin da subito.” Con una speranza: “Vedere un bel gruppo davanti, per me sarebbe più facile! Ma penso che 3-4 piloti siano più competitivi degli altri.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Paolo Ciabatti e Jack Miller

MotoGP, Ducati: al Mugello è tempo di annunci. VR46 resta un’incognita

filip salac moto3

Moto3: Filip Salac, finalmente il podio! “Momento atteso per anni”

Oliveira KTM MotoGP

MotoGP, Miguel Oliveira: “I risultati non rispecchiano il nostro potenziale”