MotoGP, Pecco Bagnaia a Misano

MotoGP, Pecco Bagnaia: “A Misano Ducati è la seconda forza”

Nel sabato MotoGP a Misano Pecco Bagnaia conquista la 6^ piazza nelle qualifiche di Misano. Una prestazione che accelera il suo approdo in Ducati factory.

12 settembre 2020 - 21:37

Sono le Ducati Pramac di Jack Miller e Pecco Bagnaia a tenere alto l’onore della Rossa a Misano. Il pilota della VR46 Academy partirà 6° in griglia, preceduto dal compagno di squadra per soli 6 millesimi nelle qualifiche. A cinque settimane dalla frattura alla tibia rimediata a Brno, l’ex campione Moto2 sembra aver subito ritrovato il feeling con la Desmosedici, alla vigilia di una decisione importante per il suo destino in MotoGP. Infatti potrebbe essere lui ad accedere al team factory nel 2021 al posto di Andrea Dovizioso. Ma resta in piedi il ballottaggio con Johann Zarco.

Yamaha le favorite

Arrivato nel paddock con l’ausilio di una stampella, le condizioni fisiche non sembrano causare troppi problemi, anche se nella distanza di gara l’infortunio potrebbe farsi sentire. “Credo che non sarà un grosso problema. Se mi concentro sulla guida potrei pensarci meno e non dovrebbe infastidirmi più di tanto“, dice Pecco Bagnaia. “Se vedo che posso essere davanti, ci proverò. L’obiettivo principale, però, è finire la gara, anche se devo fare un passo indietro“.

Non sarà un week-end MotoGP facile per le Ducati, con le Yamaha che hanno monopolizzato le prime quattro posizioni sullo schieramento di partenza. “Le Yamaha in questo momento sono davvero forti, soprattutto Quartararo e Vinales fanno la differenza. Ma anche Franco e Vale sono molto competitivi. Secondo me siamo – insieme alla Suzuki – la seconda forza“.

Obiettivo finire la gara

È trapelato da Borgo Panigale che attenderanno fino a Barcellona prima di assegnare il secondo posto nel team ufficiale Ducati per la prossima stagione MotoGP. Con la sua ottima prestazione, le possibilità del 23enne piemontese dovrebbero aumentare. “Lo spero, ma vediamo. In questo momento sono più concentrato sull’essere veloce. Ho detto ieri che mi piacerebbe essere di nuovo competitivo dall’inizio. Ha funzionato bene in qualifica, ora dovremo aspettare per vedere come andranno le cose in gara. Dopo tutto – conclude Pecco Bagnaia -, questa è la cosa più importante. Poi vedremo quale sarà la decisione“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Alex Marquez del team Repsol Honda

MotoGP, Repsol e Honda verso il divorzio? Senza Marc Marquez è crisi

miller tear off motogp

MotoGP: Jack Miller, all’asta la ‘famosa’ visiera a strappo di Quartararo

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Zarco nel motorhome di Dovizioso: “Inutile discutere”