MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, papà Graziano: “Valentino Rossi non è buono in pista”

Valentino Rossi si è allenato a Misanino in vista del prossimo round MotoGP. Le parole di papà Graziano a meno di un mese dall'addio alle corse.

20 ottobre 2021 - 11:37

Valentino Rossi ha approfittato del bel tempo per allenarsi con la sua Yamaha R6 al Misanino karting, una pista di 900 metri situata all’interno del Circuito di Misano. Da due settimane il campione di Tavullia si sta allenando a ritmi sostenuti per chiudere al meglio questo ultimo scorcio di stagione MotoGP e carriera. Ma c’è da scommettere che anche in futuro continuerà ad allenarsi con gli allievi della VR46 Academy, quindi non saranno queste le ultime occasioni in moto. Del resto non è da escludere di poterlo rivedere un giorno come wild card.

Le parole di papà Graziano

Intanto Misano inizia a brulicare per i preparativi della festa in suo onore. Sky Sport da giorni ha iniziato con servizi speciali e interviste. Sarà sicuramente un week-end da seguire e ricordare. 26 anni di storia in cui ha reso popolare il Motomondiale grazie al suo carisma, alla voglia di divertirsi, alle guerre psicologiche oltre che in pista con i suoi storici avversari. Il Dottore ha dato iniezioni di adrenalina e celebrità al mondo delle due ruote. “Credo che questa sia stata la sua caratteristica più importante a livello sportivo – spiega Graziano Rossi -. Quella che fa più differenza del cronometro e nel confronto con gli altri. Valentino è buono, ma attenzione a non doverci correre contro… Le cose buone sono diverse. Valentino non è buono a livello sportivo, ma non è scorretto assolutamente“.

Una carriera in due tempi

Una grinta che ha fatto storia e proselitismo. Nonostante i risultati poco incoraggianti degli ultimi anni continua ad avere seguito, ancora più dei tempi d’oro, dei nove titoli mondiali. Ne sono uno specchio le tessere del suo Fan Club ufficiale. “Io divido la nostra storia in due fasi”, spiega Flavio Fratesi, responsabile del VR46 Official Fan Club, in un’intervista a ‘La Gazzetta dello Sport’. “Quella delle scenette, goliardica, e quella in cui, nonostante le minori vittorie, si è creata la vera appartenenza a Valentino e a tutto il suo mondo. Aumentare ogni anno il numero dei tesserati (oggi sono 15mila; n.d.r.) anche se vinci meno, non è normale“.

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Dennis Foggia e Jorge Lorenzo

Valentino Rossi apre le porte del Ranch: sabato pomeriggio all’Americana

Andrea Iannone

Andrea Iannone sul filo della vita: futuro in TV o ritorno in pista

MotoGP, Shinichi Sahara

MotoGP, Suzuki cerca il team manager. Sahara: “Problema risolto”