michelin motogp ducati

MotoGP, nuova stagione anche per Michelin. “Gamma più efficiente e versatile”

Si apre ufficialmente la stagione 2021 anche per Michelin. "Miglioramenti in consistenza, grip e performance." Ecco tutte le scelte per i piloti MotoGP.

24 marzo 2021 - 15:35

Nuova stagione MotoGP, nuovo intenso impegno anche per Michelin. A differenza dell’anno scorso a causa della pandemia, quest’anno si torna a competere in Qatar per il primo evento del campionato. Certo l’emergenza sanitaria non è ancora superata, ma c’è qualche idea più chiara in merito anche al lavoro da svolgere. Due Gran Premi da disputare a Losail, seguendo il motto della compagnia, “L’aderenza fatta per durare”.

Un tracciato situato vicino al deserto, in cui spesso si registra presenza di sabbia portata dal vento. Ne abbiamo avuto un esempio nei test ufficiali, culminati in una tempesta di sabbia che ha annullato l’ultimo giorno. Una superficie di conseguenza piuttosto abrasiva, ma bisogna anche considerare le temperature ben più basse dopo il tramonto, ovvero il periodo in cui si corre. Tre tipologie slick a disposizione: morbida (banda bianca), media (senza banda) e dura (banda gialla). Soft e hard anteriore dalla costruzione simmetrica, tutte le altre invece con una spalla destra più dura. Ogni pilota avrà a disposizione 6 morbide, 5 medie e quattro dure, sia per l’anteriore che per il posteriore. In caso di pioggia, ci saranno le gomme rain morbide (banda blu) e medie (senza banda), con le posteriori dalla struttura asimmetrica.

“Circostanze difficili ma, basandoci sull’esperienza del 2020, a Clermont-Ferrand sono riusciti a rivedere a fondo la gamma MotoGP.” Piero Taramasso parla con fierezza del lavoro svolto ‘dietro le quinte’ in vista del nuovo campionato. “Il nostro programma nei test ci ha visto raggiungere gli obiettivi di sviluppo ed i risultati sono molto incoraggianti. Siamo in grado di fornire ai piloti una gamma di gomme più efficiente e versatile, che faciliterà il loro lavoro di set-up. Siamo migliorati anche a livello di consistenza ‘indurendo’ le mescole, oltre a massimizzare il grip ed in generale la performance. Nei test le nostre gomme hanno svolto un ruolo importante nel raggiungimento di nuovi record: il giro veloce con Miller e la velocità massima mai raggiunta in MotoGP con Zarco.”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: Michelin Motorsport

3 commenti

Makiland
17:51, 24 marzo 2021

Sono contrario da sempre alla gomma unica …
Blocca lo sviluppo e obbliga a prendere o lasciare.
Vergognoso per chi rischia la vita e per i costruttori costretti ad adattare le moto alle scarpe degli altri.
E poi … chi ci dice che i lotti di gomme siano uguali per tutti ? Io sono schierato per la libertà di pneumatico e mi sono stancato di vedere che Yamaha, per esempio, ha peggiorato le sue prestazioni da quando Bridgestone ha dovuto cedere il proprio monopolio a Michelin.
GOMME LIBERE ! E non è uno slogan politico … ; – ]]

    voiedegarag_15199617
    11:35, 25 marzo 2021

    La gomma unica blocca certamente lo sviluppo… della gomma.

    Per le moto invece è una benedizione : permette di non buttare via una stagione intera e investimenti immensi solo perché il proprio gommista non è all’altezza e che quindi il lavoro di sviluppo è per adattarsi a un pneumatico perdente…

    Idem per i piloti : chi si ricorda del motomondiale con vari fornitori sa che per alcuni non c’era speranza di ben figurare da prima del via del 1° GP : una NOIA.

    Chi dice poi che i lotti siano uguali ? Il fatto che sono tirati a sorte.
    Piuttosto : era quando c’erano vari fornitori che i gommisti -anche a causa del lavoro di sviluppo, ma non solo- portavano una gomma evoluta per il primo terzo della griglia, e un’altra praticamente dell’anno prima per i restanti due terzi della griglia, che così facevano figurazione.
    E’ storia : piloti, spettatori, squadre e moto preferiscono il monogomma.

      Makiland
      12:06, 25 marzo 2021

      Rispetto il tuo prere, peraltro documentato, ma resto sulla mia posizione … la gomma unica avrà dei vantaggi, si, ma non garantisce l’ equità delle forniture comunque, in pratica sono “quasi” LORO a decidere chi favorire e chi no …

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Sandro Garbo celebra Rossi in fumetto “Il mio Vale regala sorrisi”

brad binder motogp

MotoGP, Brad Binder miglior KTM: “Quasi con il gruppo del podio”

canet moto2

Moto2: Aron Canet, l’emozione del primo podio in classe intermedia