MotoGP: Nicky Hayden “Difficile 2009, ma sono fiducioso”

Il Campione 2006 confida in un 2010 positivo

13 gennaio 2010 - 3:23

Un anno difficile, ma da Campione del Mondo qual è Nicky Hayden ha trovato motivazioni e ambizioni per preparare il 2010 al meglio. Al suo secondo anno come pilota Ducati il suo intento è di ritrovare stabilità nelle posizioni di vertice della MotoGP: questo ha confidato nella Conferenza Stampa del Wrooom 2010 di Madonna di Campiglio, F1 & MotoGP Press Ski Meeting che nel 2009 lo vide per la prima volta di rosso vestito.

Non mi nascondo dietro ad un dito”, esordisce Nicky, “il 2009 per noi è stato molto impegnativo, più duro di quello che ci aspettavamo, ma sono orgoglioso di come io e la squadra abbiamo reagito e dei risultati che abbiamo raggiunto con l’impegno e con la fiducia in noi stessi e nella nostra moto. Salire sul podio, a Indy, e riuscire a stare in maniera costante nei primi cinque nelle ultime uscite, tra gare e test, dopo un inizio di stagione in cui ero quindicesimo o sedicesimo, è stato un ottimo progresso“.

Archiviato il 2009 dove, suo malgrado, è risultato il pilota “factory” peggio classificato, il “Kentucky Kid” guarda al 2010 con grandi motivazioni e fiducia, frutto di positivi test a Valencia ed un finale di campionato in crescendo.

Mi aspetto molto dal 2010: la moto che ho provato nei test di Valencia mi piace, sono contento delle modifiche introdotte. Adesso dobbiamo trovare una buona base di set up, che vada bene su piste diverse, in modo da essere più veloci sin dalle prove. Avere nel box Vittoriano, che è un pilota, che conosce perfettamente la nostra moto e che percepisce immediatamente le nostre sensazioni, è sicuramente una grande cosa. Trovare il limite della Desmosedici a volte è difficile ma il suo potenziale è altissimo. Casey lo ha dimostrato e lo dimostra continuamente: certo la sua sintonia con la moto è speciale e lui è un talento straordinario, ma sono molto fiducioso che anche noi riusciremo a progredire ulteriormente“.

Nicky Hayden non vince un Gran Premio da Laguna Seca 2006, circuito dove nel 2009 è un pò cominciata la risalita verso i vertici della MotoGP con un buon quinto posto.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

marquez motogp

MotoGP: Marc Márquez di nuovo sotto i ferri, il rientro si allontana

MotoGP, Valentino Rossi e Fabio Quartararo

MotoGP, Valentino Rossi e l’erede spuntato 15 anni dopo

pedrosa ktm motogp

MotoGP, Beirer (KTM): “Pedrosa wild card nel 2021? È possibile”