MotoGP Mugello Warm Up: Dani Pedrosa ancora davanti

Miglior tempo all'ultimo giro davanti a Lorenzo e Stoner

6 giugno 2010 - 6:10

Al Mugello il pubblico delle grandi occasioni, logicamente meno “giallo” del solito per l’assenza di Valentino Rossi, ha seguito il Warm Up della MotoGP dove sono stati riconfermati sostanzialmente i valori in campo delle qualifiche: Dani Pedrosa va forte con la rinnovata Honda RC212V del team ufficiale HRC, riuscendo all’ultimo giro con gomme “dure” a spiccare un riferimento di 1’49″750, unico sotto dell’1’50”, meglio anche di Jorge Lorenzo che continua a martellare su questo passo in vista della gara.

Pochi decimi tra i due connazionali, solo 3 di differenza anche per Casey Stoner, con qualche rischio di troppo (la Ducati Desmosedici GP10 ogni mattinata di prove è particolarmente “imbizzarrita”, come dimostra l’uscita alla “Biondetti” in piena sbacchettata poco controllata), ma comunque lì in terza posizione a precedere i nostri Andrea Dovizioso e Loris Capirossi in risalita dopo un sabato da dimenticare.

Nessuna particolare novità nei 20 minuti di Warm Up, dove le Honda Gresini di Melandri e Simoncelli restano rispettivamente in 12° e 13° posizione intorno al 1″ di svantaggio dalla vetta, davanti soltanto ai malconci Kallio e Bautista oltre che a Barbera, inspiegabilmente ultimo dopo un week-end positivo.

Con sedici piloti al via sale l’attesa per il Gran Premio d’Italia più… inusuale dell’ultima decade: mancherà Valentino Rossi, ma con il terzetto di testa il pronostico resta aperto pur con un Jorge Lorenzo, apparentemente, pilota da battere.

MotoGP World Championship 2010
Mugello, Classifica Warm Up

01- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC212V – 1’49.750
02- Jorge Lorenzo – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – + 0.306
03- Casey Stoner – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 0.376
04- Andrea Dovizioso – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 0.523
05- Loris Capirossi – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 0.562
06- Colin Edwards – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.598
07- Randy De Puniet – LCR Honda MotoGP – Honda RC212V – + 0.630
08- Ben Spies – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.703
09- Nicky Hayden – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 0.711
10- Hiroshi Aoyama – Interwetten Honda MotoGP – Honda RC212V – + 0.835
11- Aleix Espargaro – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 0.950
12- Marco Melandri – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 0.984
13- Marco Simoncelli – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 1.235
14- Mika Kallio – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 2.447
15- Alvaro Bautista – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 2.719
16- Hector Barbera – Paginas Amarillas Aspar – Ducati Desmosedici GP10 – + 2.799

Alessio Piana

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Brad Binder e Michele Pirro

MotoGP Austria: analisi e commenti delle Prove Libere 1

Moto2, Austria: Prove 1 nel segno di Sam Lowes

MotoGP, Misano

MotoGP Misano: Biglietti, come acquistarli o chiedere il rimborso