Morbidelli Zarco MotoGP

MotoGP, Morbidelli: “Zarco? Capitolo chiuso, solo amicizia per lui”

Franco Morbidelli mette un punto fermo a quanto successo lo scorso weekend. "Capitolo chiuso, ora penso solo a fare ciò che amo."

21 agosto 2020 - 22:15

Dopo una settimana di fuoco seguita all’incidente di domenica, ci sono segnali di distensione. Franco Morbidelli ha smaltito lo shock successivo al pauroso botto in gara MotoGP e non serba alcun rancore nei confronti di Johann Zarco. Quel che è successo ora è un capitolo chiuso, ora è concentrato sul Gran Premio di Stiria, di scena nuovamente sul Red Bull Ring. Dopo il venerdì di libere è 9° in classifica combinata, provvisoriamente in Q2. “Mi sono sentito molto bene in sella. Dobbiamo lavorare sul grip, minore rispetto allo scorso GP.”

Ma prima, nella giornata odierna è arrivata la sanzione per Zarco. Oltre all’infortunio al polso si aggiunge la partenza in gara dalla pit lane: sarà un GP particolarmente difficile per il pilota francese. Morbidelli rispetta la decisione presa dagli Stewards. “Ho espresso il mio pensiero, dicendo che meritava una punizione perché aveva commesso un errore, ma non stava a me deciderne l’entità. Va bene così.” Ricorda poi una volta di più le scuse offerte al rivale per averlo definito a caldo ‘un mezzo assassino’. “Ero ancora su di giri, avevo rischiato la vita a 300 km/h.”

“L’incidente è un capitolo chiuso da quando ho fornito la mia opinione” ha aggiunto. “Gli Stewards hanno il compito di analizzare quanto successo, mentre il lavoro dei piloti è fornire tutti i dettagli.” E riguardo all’alfiere Avintia Ducati, “Non ho altro che amicizia nei suoi confronti. Lo conosco da quando siamo bambini, giravamo in pocket bike insieme. Non posso avere rancore o altro verso di lui. Questo è un capitolo chiuso: ora penso solo a correre ed a continuare a fare ciò che amo.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

poncharal oliveira motogp

MotoGP, Poncharal a Oliveira: “Non credo a quello che hai fatto!”

sic58 moto3

Paolo Simoncelli, bilancio amaro: “Sottotono con prestazioni incolori”

MotoGP, Fabio Quartararo

Fabio Quartararo: “Yamaha, guarda la moto di Franco Morbidelli”