MotoGP Misano Gara: Pedrosa vince ancora, Rossi sul podio

Lorenzo chiude 2°, 63 punti di vantaggio in classifica

5 settembre 2010 - 11:02

La tragedia di Shoya Tomizawa ha funestato il paddock del Motomondiale, con la gara della MotoGP che passa in secondo piano pur proponendo spunti importanti. Dani Pedrosa, come a Indianapolis, è risultato imprendibile, alla seconda vittoria consecutiva, quarta stagionale e a -63 in classifica rispetto a Jorge Lorenzo ancora battuto dal suo connazionale.

Con una Honda finalmente competitiva, Pedrosa può pensare ad un finale di stagione in crescendo programmando al meglio un 2011 che lo vedrà puntare senza troppi problemi al titolo mondiale. Difficile pensare ad una rimonta per l’ampio margine a favore di Jorge Lorenzo, comunque secondo, sempre sul podio per l’undicesima gara in questa stagione senza mai una battuta d’arresto.

Torna sul podio invece Valentino Rossi, 3° battendo nel confronto diretto Andrea Dovizioso con Casey Stoner dietro in quinta posizione. Con il podio più triste degli ultimi anni, la classifica poi propone Ben Spies rimontante in sesta posizione, Marco Melandri 10° pronto a passare in Yamaha Superbike, Marco Simoncelli 14° dopo una scivolata al terzo giro e Loris Capirossi a terra giunto al contatto con Nicky Hayden, tutti uniti nel ricordare Shoya Tomizawa, un giovane collega (20 anni) che ci ha lasciati alle 14:20.

Cronaca di Gara

Alla partenza Pedrosa conferma la pole tenendosi alle spalle Stoner, Rossi, Edwards, Dovizioso, Simoncelli, giungono al contatto alla “Variante del Parco” Capirossi e Hayden, quest’ultimo ancora a terra come già successo lo scorso anno. Al “Tramonto” Lorenzo passa Stoner per la seconda posizione, dietro si fa notare Dovizioso che passa Edwards, con il Texas Tornado attaccato successivamente anche da Simoncelli al “Rio”. Classifica al secondo giro con Pedrosa che tenta la fuga su Lorenzo, Stoner 3° deve controllare Rossi con Dovizioso e Simoncelli a seguire.

Pedrosa viaggia già sull’1’34″858, porta il margine a 1″ con Lorenzo in difficoltà a scendere sotto il muro dell’1’35” tanto da esser avvicinato pure da Stoner. Imprendibile il pilota della Honda, al terzo giro segna l’1’34″549 nuovo record in gara del Misano World Circuit e va in fuga. A terra invece Marco Simoncelli, scivolato al quarto giro e ripartito dalla 15° e ultima posizione.

Impressionante Pedrosa al comando, giro dopo giro lima il primato dall’1’34″460 all’1’34″340, vantaggio superiore ai 3″ su Jorge Lorenzo primo ed unico inseguitore, seppur a distanza ragguardevole. Per la terza posizione è piena bagarre tra Stoner, Rossi e Dovizioso con il 9 volte iridato che prova il sorpasso alla “Quercia” salvo allargare la traiettoria a vantaggio dell’australiano. Proposito rimandato a due giri più avanti quando la manovra riesce alla perfezione, ma alla curva del “Carro”, con Stoner costretto anche a farsi sfilare da Dovizioso.

La gara praticamente si “ferma” in questo momento, non ci sono più sorpassi con Pedrosa nettamente in vantaggio su Lorenzo, Rossi, Dovizioso, Stoner, Spies che conquista la sesta posizione su Edwards. Ultima bagarre per la nona posizione tra Hector Barbera e Marco Melandri, termina così il GP di Misano Adriatico con la quarta vittoria di Pedrosa che riduce a 63 punti lo svantaggio da Lorenzo in campionato.

MotoGP World Championship 2010
Misano Adriatico, Classifica Gara

01- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC212V – 28 giri in 44’22.059
02- Jorge Lorenzo – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – + 1.900
03- Valentino Rossi – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – + 3.183
04- Andrea Dovizioso – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 6.454
05- Casey Stoner – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 18.479
06- Ben Spies – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 28.385
07- Colin Edwards – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 34.934
08- Alvaro Bautista – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 38.157
09- Hector Barbera – Paginas Amarillas Aspar – Ducati Desmosedici GP10 – + 40.943
10- Marco Melandri – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 42.377
11- Aleix Espargaro – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 45.906
12- Hiroshi Aoyama – Interwetten Honda MotoGP – Honda RC212V – + 46.394
13- Randy De Puniet – LCR Honda MotoGP – Honda RC212V – + 50.481
14- Marco Simoncelli – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 1’23.143

Alessio Piana

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: un Mondiale vinto (anche) dallo psicologo

mir petrucci motogp

MotoGP: Joan Mir e Danilo Petrucci, l’abbraccio dopo l’incidente

MotoGP, Valentino Rossi a Misano

MotoGP, Valentino Rossi: “Arrabbiato con Pecco, Yamaha scelta giusta”