motogp misano-2

MotoGP Misano: Quartararo vs Bagnaia, Bastianini può ripetersi?

Fabio Quartararo, Pecco Bagnaia, Marc Márquez, Enea Bastianini, Luca Marini, Valentino Rossi e Darryn Binder in conferenza stampa. Le loro parole.

21 ottobre 2021 - 18:08

Il Mondiale MotoGP ritorna per la seconda volta a Misano nella medesima stagione. Un fine settimana speciale, ricco di eventi, ed in cui potremmo avere i primi campioni. Uno potrebbe essere il leader Fabio Quartararo, certo se Francesco Bagnaia permette, visto che il ducatista punterà sicuramente ad un altro trionfo per rovinargli la festa. Con loro in conferenza stampa anche Marc Márquez, senza dimenticare Enea Bastianini ed il suo primo podio a Misano-1. Presente pure il compagno di box Luca Marini, assieme al fratello maggiore Valentino Rossi, per finire con Darryn Binder, fresco di annuncio per il 2022. Questi i protagonisti in conferenza stampa pre GP, ecco le loro dichiarazioni.

Fabio Quartararo

Pensieri iridati? No, grazie. “Ad essere sincero la mia testa non ci pensa” ha sottolineato il leader MotoGP. “Devo considerarla come una gara normale senza niente di speciale, programmandola come sempre.” Riguardo l’essere capoclassifica praticamente da quasi tutta la stagione, “Ho imparato tanto. Quest’anno è un po’ più semplice per me, ma non voglio pensare ad altro.” Si parla anche di calendario 2022. “Mi piace visitare posti differenti, anche se è sempre difficile in questa situazione attuale. Sarebbe però un bel passo per tornare alla normalità, oltre a conoscere nuovi circuiti. Speriamo non ci siano cambiamenti.”

Pecco Bagnaia

L’obiettivo per il weekend è ben chiaro. “L’unica cosa che posso fare è vincere! Solo così posso mantenermi in lotta.” Un peccato però essere così lontano, anche se matematicamente ancora in corsa. “È un divario piuttosto importante, ma certo ci proveremo. Stavolta troveremo condizioni molto diverse e potrebbe piovere nei prossimi giorni: questo complica le cose, ma faremo il possibile.” Sottolineando anche l’obiettivo della stagione. “La nostra ambizione è migliorare sempre. Sapevo che questo non sarebbe stato l’anno in cui avremo potuto lottare per il titolo, ma solo continuare a crescere. Dopo la pausa estiva comunque abbiamo compiuto importanti passi avanti e di questo sono contento, ma possiamo fare ancora meglio l’anno prossimo.” Anche lui commenta il calendario 2022. “Sarebbe bello, ma vedremo se potremo davvero andare in certi posti come Australia, Giappone, Indonesia,… visto il periodo.”

Marc Márquez

Ad Austin si è assicurato il secondo trionfo stagionale, ma non lo considera troppo. “Arrivo a Misano pensando piuttosto ai test” ha ammesso. “Quella di Austin era una pista molto diversa e particolare. Nel primo round poi è andata meglio delle aspettative con il 4° posto di domenica, un’altra top 5 sarebbe un ottimo risultato. Certo qui o a Portimao vorrei essere più rapido, trattandosi di piste con curve a destra.” A livello fisico “Stiamo migliorando, ma lentamente per le mie aspettative. Il ritorno è difficile: al momento guido in maniera accettabile e salgo sul podio, ma non è ancora come vorrei. Stiamo però rispettando il target, ovvero essere sempre in top 5, e dobbiamo continuare così.” Sul calendario 2022, “Andremmo in varie parti del mondo, ma 21 gare iniziano ad essere tante. Se aggiungiamo altri stati dobbiamo togliere qualche gara: 20-21 gare sono sufficienti.”

Enea Bastianini 

Misano-bis con l’ottimo ricordo del primo round, ovvero il primo podio MotoGP. Sarebbe bello provare a ripetere l’impresa… “Sono contento delle ultime gare” ha sottolineato. “Anche ad Austin è stato piuttosto difficile finire la gara, ma sono contento di questo e del lavoro dei ragazzi nel box. Stiamo facendo degli ottimi step avanti e sono molto fiducioso per questo round. La pista mi piace tanto: troveremo condizioni differenti, ma cercheremo di essere ancora più veloci.” Limando i danni sul suo punto debole. “Devo lavorare sulle qualifiche, per me è sempre un disastro. Dovrò cercare di fare ancora meglio per essere più competitivo in gara.” Riguardo poi il fresco accordo Ducati-MotoE, “Non so se sia possibile creare una ‘Desmoelettrica’” ha scherzato. “Ma mi piacerebbe provarla!”

Luca Marini

Il secondo rookie presente in conferenza stampa traccia un breve bilancio della sua stagione. Contento, ma a metà. “Avrei voluto essere ancora più avanti in gara” ha ammesso il pilota Esponsorama Racing. “Nonostante questo abbastanza soddisfatto della stagione. Certo ho finito tutte le gare finora, ma preferirei essere più avanti magari con qualche errore in più.” C’è ancora da lavorare quindi in queste ultime gare, alla ricerca di consistenti passi avanti. Ammettendo anche che “Con la Ducati sto avendo qualche difficoltà a livello fisico, devo imparare a ridurre questo problema. Sono comunque contento dei passi fatti rispetto all’inizio dell’anno, ma ci serve qualcosa di più nelle ultime gare: vorrei stare in top ten.”

Valentino Rossi

Seconda ‘ultima danza’ italiana per il Dottore, stavolta davvero l’ultimo round della sua carriera in Italia. “È una situazione strana” ha ammesso. Sottolineando però che “È una bella occasione per salutare tutti i fan italiani, sarà bello vederli nel mio circuito di casa. Speriamo di trovare delle buone condizioni meteo, visto che al momento in Italia non è il massimo… Daremo come sempre il massimo per essere competitivi in gara.” Aggiungendo poi che “La mia carriera è stata una lunga storia, devo ringraziare tutti per il supporto incredibile in tutto il mondo. Mi sono sempre divertito, ho disputato tante grandi gare e certo è un momento un po’ triste quando finisce, ma è stato un bel percorso.”

Darryn Binder

Come Jack Miller, finora l’unico a tentare il passaggio diretto dalla Moto3 alla MotoGP. Ora si unisce anche lui a questa bella sfida. “Per prima cosa un grande mille a RNF Yamaha per questa occasione” ha sottolineato. “È il sogno che si ha da bambini, sarà una grossa sfida ma sono pronto.” Raggiungendo il fratello maggiore Brad, da due anni in top class. “Certo farò tantissime domande a mio fratello” ha ammesso col sorriso, “Anche per prepararmi durante le vacanze per questa nuova sfida.” Considerando anche che “Sono rimasto in Moto3 forse troppo a lungo e credo che il mio fisico sia più adatto ad una moto più grande, ma dovrò prepararmi bene per questo.”

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez 100% riposo. Puig: “Problema inaspettato”

Valentino Rossi Ranch Tavullia

Valentino Rossi promette battaglia: i campioni arrivano al Ranch di Tavullia

MotoGP, Fonsi Nieto

MotoGP, Ducati Pramac nomina il sostituto di Francesco Guidotti