Oliveira MotoGP

MotoGP, Miguel Oliveira: “Mostrare a Misano il livello dell’Austria”

Miguel Oliveira verso il primo GP dopo lo storico successo in Stiria. "Raccolte tante informazioni nei test." Hervé Poncharal: "Il pubblico una buona notizia."

7 settembre 2020 - 18:21

Dopo la pausa si riparte da Misano, con Miguel Oliveira e Tech3 in particolare ancora sulle nuvole dopo quanto fatto nell’evento MotoGP a Spielberg. Certamente il morale è alle stelle dopo lo storico risultato, ma c’è massima concentrazione per dimostrare che quanto fatto non è stato un caso. Si riparte dai dati raccolti nei test svolti a giugno e più recentemente con il collaudatore Dani Pedrosa: immutata la voglia di essere ancora protagonisti.

“Non vedo l’ora di dare il via a questo settembre di gare” ha dichiarato il nuovo vincitore in MotoGP, ancora galvanizzato dal risultato in Stiria. Ma non dimentica che sarà un periodo impegnativo a livello fisico. “Dovremo gestire nuovamente tre GP consecutivi. Da dire che ci siamo riposati ed ora siamo davvero motivati. Cominciamo da un circuito sul quale abbiamo provato a giugno, raccogliendo tante informazioni. Ci aspettiamo di mostrare di nuovo lo stesso livello visto a Spielberg, quindi di lottare per le prime posizioni.”

“Misano sarà un’altra storia” sottolinea il boss Tech3 Hervé Poncharal. “Sarà interessante disputare di nuovo due Gran Premi sullo stesso tracciato, ma puntiamo soprattutto a far vedere ancora la competitività che stiamo mostrando fin dall’inizio della stagione.” Non manca di sottolineare la presenza di pubblico per la prima volta in questo campionato. “Sarà interessante vedere come gestiranno questa situazione, ma è davvero una buona notizia. È bello vedere che stiamo cercando di tornare lentamente alla normalità.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso ha già nostalgia delle “piste speciali”

sentul indonesia - motomondiale

MotoGP, la storia: Le due edizioni del GP dell’Indonesia a Sentul

MotoGP: Irene Aneas, per comunicare ci vuole sensibilità