oliveira syahrin

MotoGP, Miguel Oliveira: “Ho un contratto con Tech 3. Però…”

Miguel Oliveira viene indicato come possibile successore di Zarco. Un'eventualità che condizionerebbe anche il futuro di Hafizh Syahrin.

23 agosto 2019 - 10:36

La fine anticipata del rapporto di collaborazione tra Johann Zarco e KTM ha dato il via ad una serie di speculazioni sul possibile successore del francese. Una in particolare riguarda Miguel Oliveira: all’esordio in MotoGP con Red Bull KTM Tech 3, il pilota portoghese ha già impressionato. In Austria poi è stato il migliore della struttura austriaca in gara, chiudendo 8°. Potrebbe essere lui il dopo-Zarco? E Hafizh Syahrin potrebbe avere un’altra occasione in MotoGP?

Oliveira non nasconde comunque la sorpresa provata all’annuncio della scissione del contratto. “Johann è un pilota fantastico, è una grande perdita per il progetto” ha dichiarato il pilota portoghese. Nega però qualsiasi contatto riguardo possibili cambi per la prossima stagione, almeno per il momento. “La situazione si è appena creata, non si può pensare ad una ristrutturazione in così poco tempo. Al momento dobbiamo aspettare e vedere cosa decidono.”

“So qual è il mio posto al momento” ha continuato. “Sono impegnato con Tech 3 per il 2020, sono contento della squadra e dell’ambiente in cui mi trovo.” Ma se arrivasse una proposta per il team ufficiale? “La fabbrica deve considerare tanti aspetti, non può mettere il primo che capita” ha sottolineato Oliveira. “Non mi aspetto nulla, ma se arrivasse l’offerta, perché rinunciare? Ma non spetta a me decidere, dipende da KTM.”

FUTURO IN MOTOGP PER SYAHRIN?

L’addio di Zarco potrebbe significare la permanenza in MotoGP per Hafizh Syahrin. Il condizionale è d’obbligo, ma in KTM la situazione è in continua evoluzione. L’accordo con Brad Binder, chiamato ad affiancare Oliveira in Tech 3 nel 2020, lasciava di fatto a piedi il pilota malese. Rimane più probabile il ritorno in Moto2, ma cosa succederebbe se davvero arrivasse una proposta al collega portoghese per passare nel team ufficiale?

“La decisione di Zarco ha spiazzato tutti” ha dichiarato Syahrin. Sul suo futuro poi non si sbilancia: “Non ci spero, ma se la squadra mi chiedesse di rimanere in MotoGP accetterei. Se non fosse così, proverei a tornare in Moto2, come ha fatto Lüthi. Ho qualche offerta in questa categoria, ma al momento non posso dire nulla.” “KTM deve trovare qualcuno di valido per occupare il posto di Zarco” ha continuato. “Anche Tech 3 ha bisogno di tempo per prendere una decisione, nel caso qualcuno vada nel team ufficiale. Io attendo, vediamo cosa succede.”

Come il collega francese, anche Hafizh Syahrin sta vivendo un’annata difficile dopo il passaggio da Yamaha a KTM. “So cosa prova, ma che posso fare? A volte non hai altre opportunità” ha detto il pilota malese. “Per quel che mi riguarda, devo solo lavorare e dare il massimo. Nelle prossime gare dobbiamo cercare di ottenere il miglior risultato possibile, accumulando sempre più punti.” Syahrin è regolarmente in azione dopo l’incidente in Austria: “Ho avuto mal di testa per qualche giorno, ma ora sto bene. Il gomito ha ancora qualche punto, ma non crea problemi.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Alberto Puig

MotoGP, Puig scarta Zarco e sfida Lorenzo…

Valentino Rossi, #SanMarinoGP

Valentino Rossi e Fabio Quartararo: il veterano e l’apprendista

motorland aragon

MotoGP, Aragón: Gli orari del GP, diretta Sky Sport e TV8