michelin motogp

MotoGP, Thailandia: Michelin con gomme su misura per il Buriram

Michelin si prepara per l'appuntamento in Thailandia con gomme specifiche per il Chang International Circuit. Ecco le scelte per il Gran Premio.

30 settembre 2019 - 16:09

Il Motomondiale lascia l’Europa, si approda in Thailandia. La tappa al Chang International Circuit apre la serie di quattro importanti appuntamenti asiatici, il primo di quattro GP impegnativi. Sarà una sfida in particolare per Michelin. Il layout specifico del tracciato thailandese, oltre all’elevato grado di calore e umidità, richiede una gomma speciale, in modo da affrontare al meglio le alte temperature soprattutto nei lunghi rettilinei.

Cominciamo con le scelte slick da parte della compagnia francese. Tre le mescole a disposizione dei piloti, vale a dire morbida, media e dura, simmetriche all’anteriore. Le posteriori, dalla struttura asimmetrica, presentano una costruzione ‘dedicata’, ovvero diversa da quella utilizzata in tutte le altre piste, ad eccezione di Spielberg. Come in Austria, questa costruzione permette il controllo dell’accumulo di calore, permettendo ai piloti un controllo migliore.

Da ricordare poi che da fine agosto a metà ottobre incontriamo la stagione delle piogge in Thailandia. In questi giorni quindi è più che probabile che i piloti del Motomondiale abbiano a che fare con costanti precipitazioni. Michelin chiaramente ha pensato anche a questa eventualità, fornendo mescole rain morbide e medie. Solo la soft posteriore presenterà una struttura asimmetrica, con una spalla destra più dura.

“Questa è la nostra terza visita al Buriram” ha dichiarato Piero Taramasso, Manager Michelin Motorsport. “Ogni volta abbiamo imparato di più e siamo stati in grado di valutare le gomme e apportare modifiche. È una pista molto severa per le gomme posteriori e genera molto calore, quindi utilizziamo una costruzione speciale per contrastare questa situazione. L’anno scorso ci è stato detto che sarebbe stato più fresco e umido durante ottobre, ma era caldo ed asciutto, quindi abbiamo preparato una gamma di pneumatici in grado di resistere a tutte le condizioni.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

razali stigefelt petronas srt

Razlan Razali (Petronas SRT): “Yamaha contenta del nostro lavoro”

MotoGP, Valentino Rossi e Danilo Petrucci

MotoGP, mercato piloti: Ducati-Yamaha destini incrociati

sergio garcia moto3

Moto3: Sergio García operato alla gamba sinistra