Johann Zarco

MotoGP, Meregalli: Johann Zarco-Yamaha capitolo chiuso

Johann Zarco si giocherà il futuro in tre gare. Yamaha ha chiuso definitivamente le porte, per il francese Honda sarà l'ultima chance.

17 ottobre 2019 - 11:23

Il futuro di Johann Zarco e Jorge Lorenzo è il tema dominante nel week-end MotoGP a Motegi. Dopo l’ufficializzazione da parte di LCR Honda resta un interrogativo sui destini dei due piloti. Il francese potrà contendere il posto del maiorchino per il 2020? Il pentacampione rispetterà il contratto biennale con Honda?

Anche per Lucio Cecchinello è impossibile dare una risposta. Di certo Zarco sostituirà Nakagami a partire dal Gran Premio d’Australia in programma fra una settimana. Bisogna innanzitutto chiarire che la RC213V a disposizione dell’ex KTM non sarà la stessa di Marquez, Crutchlow e Lorenzo. “La moto di Taka è quella del 2018 – ha detto al giornale spagnolo ‘AS’ -. Il motore 2019 ha più potenza. E devi anche considerare che è difficile salire su una moto e portarla subito al limite“. L’obiettivo sperato è vedere Johann Zarco nella top-10, come fatto da Nakagami in 9 delle 15 gare. “Ma non mi aspetto che ci riesca nella prima gara“.

IL FUTURO DI LORENZO E ZARCO

Nessuno si meraviglierebbe di vedere il francese davanti a Jorge Lorenzo, impresa ben riuscita al pilota giapponese. “Vorrei che Jorge trovasse la sensazione perduta con la Honda. Ciò che si può vedere ora – ha aggiunto Lucio Cecchinello – è che ha un problema a superare gli incidenti e i suoi problemi fisici. In questo momento non è il Jorge Lorenzo che conosciamo. Ha un problema mentale, fisico e di fiducia. Quando sbatti  sull’asfalto in questo modo, cambia qualcosa nella tua testa e ha bisogno di tempo“.

Con il mercato piloti che si scatenerà nei prossimi mesi per il momento non si possono fare previsioni sul futuro di Johann Zarco. “Non so cosa accadrà al suo futuro, ma posso dargli un’opportunità per le ultime tre gare dell’anno, senza pensare al 2020“. Intanto da Yamaha chiudono le porte al rider transalpino: “Quando Zarco aveva dato la sua disponibilità – ha dichiarato Maio Meregalli a Sky Sport – aveva precisato che aveva voglia di correre. Era nostra intenzione di decidere questo week-end, la nostra seconda opzione era continuare con Folger e continueremo così. Cercheremo di condividere i test con Ducati anche per il prossimo anno e la nostra intenzione è fare delle wild card. Il test team sta diventando sempre più importante visto che i test ufficiali saranno sempre più ridotti“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Lin Jarvis

MotoGP, Yamaha apre le porte a Zarco: “Pronti a fargli fare il tester”

Valentino Rossi Test MotoGP Valencia

Valentino Rossi: “Bene il nuovo motore. 2024? Per me è troppo”

fabio quartararo crash

VIDEO Fabio Quartararo, incidente ad alta velocità. Pilota ok