MotoGP, circuito di Misano

MotoGP, meccanico espulso dal paddock: test PCR falsificato

Un meccanico del team Esponsorama Avintia espulso dal paddock MotoGP fino al termine del campionato. Ha modificato la data di un precedente tampone Covid-19.

19 ottobre 2021 - 14:26

Nel paddock MotoGP continua la stretta sull’emergenza Covid-19. Dorna non ha mai allenato le normative della “bolla” nonostante la pandemia stia lentamente calando di intensità. Come nel 2020 piloti e team sono costretti a limitare gli spostamenti nel corso dei week-end di gara, soprattutto nel tragitto tra l’hotel e il circuito. Quasi tutti i membri della carovana MotoGP hanno il green pass. Ma tutti sono obbligati a presentare un test PCR negativo prima di partire per un Gran Premio, con scadenza massima di tre giorni.

Fortunatamente quest’anno non si sono registrati casi positivi al Covid, ma non si abbassa la guardia. D’altronde il vaccino innalza le difese immunitarie, ma non impedisce la diffusione. Questa settimana il campionato MotoGP sbarca a Misano per la seconda volta a distanza di un mese e come di consueto gli organizzatori hanno verificato i tamponi presentati dai membri di tutte le squadre. Purtroppo, come riportato via mail dall’IRTA, un membro di un team ha falsificato l’esito di un test PCR ed è stato immediatamente espulso dal Mondiale fino alla fine dell’anno.

Il comunicato IRTA

Questa persona farebbe parte del team Avintia Esponsorama. Avrebbe modificato la data di precedente test PCR effettuato all’ospedale Quirón di Barcellona per poter volare in Italia. L’IRTA ha ritirato il suo pass paddock fino alla fine della stagione, anche riservandosi la possibilità di estendere ulteriormente tale sospensione. “Siamo delusi di dover segnalare che un meccanico di un importante team ha presentato un risultato negativo del test PCR che in realtà era una versione mal modificata di un test precedente“, afferma Mike Trimby, capo dell’IRTA. “Abbiamo fatto grandi sforzi per mantenere il paddock come ambiente di lavoro sicuro nell’interesse della salute di tutti i partecipanti. La persona bloccata non potrà partecipare agli eventi fino a nuovo avviso. Tale sanzione si applicherà almeno fino alla fine del 2021“.

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Dennis Foggia e Jorge Lorenzo

Valentino Rossi apre le porte del Ranch: sabato pomeriggio all’Americana

Andrea Iannone

Andrea Iannone sul filo della vita: futuro in TV o ritorno in pista

MotoGP, Shinichi Sahara

MotoGP, Suzuki cerca il team manager. Sahara: “Problema risolto”