MotoGP, Max Biaggi

MotoGP, Max Biaggi: “Con Valentino Rossi ci aspetta qualcosa”

Max Biaggi e Valentino Rossi acerrimi avversari nel passato, ma in futuro potrebbe cambiare qualcosa: "E' capitato anche con Loris Capirossi".

31 ottobre 2021 - 10:35

Il secondo week-end di Misano è stato un colpo al cuore per tutti i tifosi della MotoGP e dello sport mondiale. Vedere Valentino Rossi sotto la tribuna del Popolo Giallo, lanciare i guanti e il casco sulla marea di fan, sapere che fosse l’ultimo Gran Premio in Italia… Allora i tanti ricordi di 26 anni di carriera ritornano alla mente in un vortice di emozioni. Perché come ha ben sottolineato Luca Cadalora, il Dottore ha saputo incollarci alla TV, anche quando non vinceva. E la storia difficilmente ci restituirà una leggenda del suo calibro e carisma.

Quando si parla di Valentino Rossi si rispolverano le tante rivalità che hanno acceso la passione per questo sport. Dalle battaglia ha saputo trarre linfa vita, compresa quella con Max Biaggi, con cui si è arrivati persino alle mani (Giappone 2001). Non erano gli anni dei social, dove ogni minimo gesto veniva amplificato all’inverosimile e le notizie spesso si tramandavano oralmente, come avveniva anticamente per l’epopea prima di essere trascritta.

Una futura stretta di mano

Oggi tra Max e Valentino i rapporti restano azzerati. “Noi non abbiamo nessun rapporto. Credo che in una seconda parte di vita ci aspetta qualcosa, perché è capitato anche con Loris Capirossi – racconta Biaggi -. C’era una rivalità molto accesa, invece adesso ci chiamiamo, se ho bisogno di qualcosa parliamo. Veramente un rapporto finalmente bello, rilassato, non c’è più quella voglia di primeggiare. Noi non ci sentiamo simpatici, ma io lo rispetto. Alla passione non si comanda“.

Valentino Rossi e Max Biaggi hanno contribuito a mettere nero su bianco la storia del motociclismo italiano e mondiale. “Ho fatto scrivere fiumi di inchiostro su carta stampata. Erano momenti belli e sono rimasti belli anche per le persone, lo noti quando vai in giro e si ricordano. Sono loro gli appassionati, noi siamo attori di questo mondo, ma loro sono i registi, quelli che collezionano le immagini, che ti cercano“.

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi al Ranch

Valentino Rossi svela la paura: un concetto valido per Marc Marquez

zannoni motoe sic58

MotoE: SIC58 punta su Kevin Zannoni per la stagione 2022

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez 100% riposo. Puig: “Problema inaspettato”