MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Vinales-Yamaha: adesso la rottura è totale

Maverick Vinales e Yamaha si separeranno al termine della stagione MotoGP 2021. Un divorzio che porta risvolti "familiari" anche nel WorldSSP.

10 agosto 2021 - 18:43

L’avventura in MotoGP tra Maverick Vinales e Yamaha si chiuderà definitivamente al termine di questo campionato. Un divorzio non certo consensuale che lascia strascichi anche in altre categorie. Infatti l’omonimo Vinales Racing Team dal prossimo anno cercherà un nuovo costruttore dopo appena un anno di collaborazione. Le ferite sembrano alquanto profonde per arrivare a questa ulteriore drastica decisione. L’arrivo di Fabio Quartararo nel team factory è la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Ma sicuramente l’astio risale già alla scorsa stagione e si concentra sull’evoluzione tecnica della YZR-M1, con il pilota spagnolo che non si è mai sentito al centro del progetto di Iwata.

All’inizio del 2021 il team guidato da Angel Vinales ha fatto il debutto nel WorldSSP300 nel 2021 con Yamaha, utilizzando le YZF-R3. Dopo appena quattro round Viñales Racing Team e Yamaha si sono divisi con l’annuncio che arriva due giorni dopo la conclusione del Tissot Czech Round. In un post su Facebook, il team ha dichiarato: “È ufficiale: il Vinales Racing Team non continuerà con la Yamaha. Il team rookie della categoria WorldSSP300 ha deciso, unilateralmente, di rompere l’accordo con Yamaha Racing. Al momento non ci sono conferme per un’altra fabbrica, quindi gli aggiornamenti verranno segnalati nelle prossime settimane“.

Attualmente Maverick Vinales gravita al 6° posto della classifica MotoGP con 95 punti. Il titolo iridato è ormai una chimera e ci riproverà dal prossimo anno in sella alla Aprilia RS-GP21. Per il pilota di Roses contratto annuale da 2 milioni di euro, nella speranza di portare il prototipo veneto a livelli ulteriormente elevati e rinnovare anche per il 2023. Viceversa, si ritroverà nel pieno del mercato piloti del prossimo anno e potrà guardarsi intorno a 360 gradi. Yamaha esclusa.

Per i tuoi massaggi Thai

Foto: Getty images

1 commento

FRA 1988
20:13, 10 agosto 2021

Questa è l’ultima chance o per Vinales si prospetta un futuro da totale comprimario. Non è ammissibile che un pilota capace di vincere 25 gp( esordio nel 2011) faccia delle partenze amatoriali. 2 milioni di euro netti vanno
onorati con prestazioni vere

POTRESTI ESSERTI PERSO:

alessandro zaccone motoe

MotoE, Alessandro Zaccone: addio al campionato, ma è andata bene…

pecco bagnaia motogp

MotoGP, Pecco Bagnaia: caccia ad un altro colpaccio, stavolta in casa

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Con Valentino Rossi non c’è lavoro di squadra”