MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Vinales: “Tre wild-card per Jorge Lorenzo”

Maverick Vinales propone tre wild card MotoGP per Jorge Lorenzo. Con un Mondiale "condensato" bisogna sfruttare ogni jolly per sviluppare la Yamaha M1.

19 marzo 2020 - 9:26

Maverick Vinales e Jorge Lorenzo non hanno avuto modo di confrontarsi a lungo nel paddock di Sepang. L’ex campione MotoGP ha girato con il prototipo 2019, in attesa di provare la M1 2020 ad aprile a Motegi. Un test che resta da confermare e potrebbe essere annullato a causa dell’emergenza Coronavirus. A quel punto il maiorchino potrebbe arrivare alla “gara jolly” del Montmelò senza nessuna esperienza della nuova moto.

Per accelerare i tempi dello sviluppo Yamaha potrebbe sfruttare tutte e tre le wild card a disposizione di Jorge Lorenzo. Un’idea che Maverick Vinales promuove in pieno, dato che il test team dovrà lavorare a pieno regime quest’anno. In passato il team ha fatto leva soprattutto sui dati raccolti nei test post gara, sfruttando i week-end di gara per provare gli aggiornamenti. Più volte abbiamo visto Valentino Rossi costretto a testare personalmente alcune componenti rivelatesi poi immature, prima di tornare alla configurazione standard.

TRE WILD CARD PER JORGE

Ma testare il giorno dopo un Gran Premio di MotoGP significa dover fare i conti con un asfalto “bugiardo”. “A volte quando testiamo le cose, l’errore è che il lunedì tutta la gomma Michelin è in pista – ha spiegato Vinales -. Quindi i tempi sul giro sono molto veloci, c’è sempre un grip fantastico ed è quindi difficile valutare nuove parti“. Nella stagione 2019 la casa di Iwata ha proceduto quasi senza test privati né wild card. “Penso  sia molto importante per la Yamaha che Jorge corra non solo al Montmelo. Sarebbe davvero utile perché potrebbe testare nuovo materiale e dimostrare davvero se funziona bene durante un weekend di gara“.

Il pilota di Figueres sta attualmente recuperando da un incidente in motocross avvenuto il 12 marzo. Il rinvio della stagione MotoGP gioca a suo favore, la prima data ancora in piedi è quella del 3 maggio a Jerez. “Al momento siamo un po ‘in stand-by, ma ci stiamo allenando molto duramente e dobbiamo mantenere l’intensità. Il mio obiettivo è arrivare alla prima gara del campionato al mio miglior livello“, ha concluso Maverick Vinales a Motogp.com. “Ci stiamo allenando su motocross, supermoto… cercando di migliorare alcune cose che poi posso fare sulla M1, specie in frenata dove devo essere più forte“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP rain cover

MotoGP, la tecnica: come ci si adatta alle diverse condizioni meteo?

dominique aegerter motoe

Dominique Aegerter: “I migliori in MotoGP? Márquez e Rossi”

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: ipotesi rinnovo e risposta a Nonna Lina