MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP: Maverick Vinales e l’e-mail Brembo cestinata

Maverick Vinales e la sua squadra non hanno preso in considerazione l'e-mail Brembo inviata prima della gara MotoGP in Stiria. Da qui il problema ai freni.

24 agosto 2020 - 16:42

Maverick Vinales riporta un altro problema tecnico alla sua Yamaha M1 e slitta 5° nella classifica piloti MotoGP. Appena 8 punti raccolti nelle ultime tre gare fra Repubblica Ceca e Austria, costretto ad abbandonare in volo la sua moto a oltre 200 km/h per la rottura dei freni. Dopo appena 4 giri il pilota di Figueres è costretto a rallentare, alza diverse volte la mano per segnalare un problema ai colleghi che arrivano dalle retrovie.

Red Bull Ring pista altamente impegnativa

Nel weekend quasi tutti i piloti Yamaha hanno riscontrato problemi agli impianti frenanti. Subito dopo la bandiera rossa e il rientro ai box, l’ingegnere Pellegrini ha dialogato con Valentino Rossi. Bisogna inoltre considerare che il Red Bull Ring rientra nella categoria dei circuiti altamente impegnativi per i freni. In una scala da 1 a 5 l’indice di difficoltà è pari a 5, eguagliato solo dalla pista del Montmelò.

Ma perché è capitato solo a Maverick Vinales il guasto all’impianto frenante? Avrebbe ignorato il consiglio del fornitore di freni della MotoGP Brembo di montare un nuovo sistema per il Gran Premio della Stiria, dopo che i piloti Yamaha hanno sofferto numerosi problemi nel GP d’Austria. In vista di questo round Brembo ha portato nuovo materiale per fronteggiare al meglio questo circuito ed evitare problemi. Ricordiamo che durante la prima tappa austriaca anche Fabio Quartararo ha accusato noie ai freni.

L’email della Brembo

Nonostante il nuovo materiale, Valentino Rossi, Quartararo e Franco Morbidelli hanno avuto ancora qualche problema in Stiria. Invece Maverick Vinales non ha seguito il consiglio dell’azienda italiana e dopo 17 giri il freno anteriore è andato definitivamente fuori uso alla curva 1. “Non potevo fare niente ed è per questo che mi sono lanciato – spiega lo spagnolo della Yamaha -. È qualcosa che non mi era mai successo“. Prima della gara Brembo aveva inviato una e-mail per sottolineare che, nel caso un pilota non avesse seguito il consiglio di montare il nuovo materiale, si sarebbe ritenuta estranea ad ogni responsabilità.

Adesso Maverick Vinales vede allontanarsi la vetta della MotoGP, ma c’è tempo per recuperare. “Abbiamo fatto tre errori di fila. Abbiamo dimenticato il Mondiale. Devi essere positivo perché le cose cambiano velocemente. Abbiamo avuto tre occasioni per i problemi di Fabio e poteva essere un vantaggio per noi, ma le cose stanno così“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

beaubier moto2

Moto2: Cameron Beaubier, primi test interessanti. Già pronto a sorprendere?

Valentino Rossi, MotoGP Portimao 2020

MotoGP, Hofmann: “Valentino Rossi al di sopra dei risultati”

joan mir motogp

MotoGP, Joan Mir: “Il ‘segreto’? Fisso uno obiettivo e non mi stanco di inseguirlo”