Maverick Viñales: “Con Valentino Rossi sempre un passo avanti”

Maverick Viñales sentirà la mancanza di Valentino Rossi all'interno del box nella stagione MotoGP 2021: "Mi ha insegnato a sorridere sempre".

25 aprile 2020 - 17:19

Maverick Viñales è il filo conduttore tra presente e futuro del team ufficiale Yamaha. Il suo rinnovo “anticipato” ha messo in chiaro il suo ruolo centrale all’interno del box e lui ha risposto, come al solito, incassando ottime prestazioni nei test MotoGP. Ancora una volta rende onore al compagno di squadra Valentino Rossi, che spera di vedere ancora a lungo sulla YZR-M1. “Spero che rimanga per molti altri anni. Adoro condividere la pista con Valentino e combattere con lui. Mi fa sempre fare un passo avanti: in allenamento, a casa e anche in pista“.

IL FEELING TRA MAVERICK E VALE

Da parte sua il Dottore ha confermato il suo impegno anche nel 2021. Ma dal prossimo anno Viñales dovrà fare i conti con un altro osso duro: Fabio Quartararo. Chiunque occupi l’altro angolo del box Maverick punterà alla vittoria. Sarà però difficile trovare un altro collega del calibro di Valentino Rossi. “Devo sempre vedere dove si trova il mio compagno di squadra, perché alla fine siamo buoni amici. Siamo entrambi nel box Yamaha. Dobbiamo essere i migliori e batterci a vicenda“, afferma il pilota di Figueres, sottolineando l’importanza che il pesarese ha avuto nel suo apprendimento durante queste ultime stagioni in MotoGP.

Nonostante qualche piccola incomprensione nello sviluppo della M1 i due piloti hanno mantenuto un ottimo rapporto. Mai un battibecco a distanza, mai mugugni che abbiano frenato l’evoluzione del prototipo MotoGP. “In questi anni, quando abbiamo avuto entrambi momenti difficili in Yamaha, specialmente tra la fine del 2017 e il 2018, ho imparato qualcosa: Valentino ha sempre sorriso. Non ho capito il perché. Non stavamo raggiungendo i risultati. Eravamo nella top 10 e non eravamo abituati. Quindi non sapevo perché sorridesse sempre. Ha dato tutto in pista ed è stato sempre felice fuori. Così ho imparato ad essere felice – ha concluso Maverick Viñales – anche se le cose non vanno come vuoi tu. Mi ci è voluto un po’ per capirlo“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Quartararo: “Rossi e Lorenzo i miei modelli”

motogp

Elvio Deganello, ancora grave l’ingegnere Suzuki MotoGP dopo l’incidente MX

MotoGP, Jack Miller

MotoGP, Jack Miller: “Grazie Pramac, ma il 2020 non è ancora finito”