MotoGP. Maverick Vinales e Valentino Rossi

MotoGP, Maverick Vinales: “Adoro sfidare Valentino Rossi”

Maverick Vinales prosegue la preparazione in Andorra e spera che Valentino Rossi possa continuare in MotoGP: "Non perde mai la motivazione".

24 maggio 2020 - 9:04

Maverick Vinales ancora non può lasciare la Spagna per allenarsi al Montmelò. Il pilota MotoGP resta ad allenarsi sul Circuito di Andorra a Pas de la Casa, passa il tempo libero nella lettura di libri di fantasia o di automotivazione. Il fattore psicologico è fondamentale per un pilota e negli anni precedenti il pilota Yamaha ha pagato tanto da questo punto di vista. Difficile restare lontano dai familiari: “Non vedere la mia famiglia è ciò che mi è costato di più. Sono molto affezionato a mio nonno. Lo amo molto e non posso vederlo“.

LA VOGLIA DI RIPARTIRE

In questo difficile periodo di emergenza sanitaria è importante rispettare tutti le regole. Anche se sei un atleta professionista di interesse internazionale. Ha ricevuto l’invito dal Circuito di Catalunya, ma per raggiungerlo dovrà ancora attendere. “Paco Sanchez, il mio manager, mi ha spiegato che non è ancora lecito, ho deciso di non andare, perché devi rispettare soprattutto le leggi, che è la cosa più importante. Perché muoio dalla voglia di vedere anche la mia famiglia, stare con mio nonno e mio padre – ha rimarcato Maverick Vinales -. Non li vedo da quattro mesi e mio nonno da circa sei mesi. Morivo dalla voglia di andarci, ma non è il momento“.

In attesa che gli scenari cambino il pilota Yamaha si allena in Supermotard, dopo oltre due mesi di stop e quell’infortunio rimediato in allenamento. C’è grande ottimismo per la ripresa della stagione MotoGP dopo i test invernali. “Penso che ci saranno gare nel 2020 – ha detto ad’ AS’ -. Dorna sta lavorando sodo e le condizioni sono molto favorevoli. Vorrei che ci fossero gare, perché mi sento molto bene. La squadra è la mia seconda famiglia e voglio stare con loro. Non importa se dobbiamo correre due volte sullo stesso circuito. L’importante è che questo campionato inizi, anche per i costruttori“.

STAGIONE RICCA DI SORPRESE

Maverick Vinales prevede ogni GP come una finale, un approccio senza esclusione di colpi. “Ogni gara è unica e devi ottenere il massimo da ognuna, senza risparmiare nulla. Devi cercare di lottare per la vittoria in ognuna“. Inutile dire che i principali avversari saranno Fabio Quartararo e Marc Marquez. “Naturalmente Marc è il rivale da battere, perché lo ha mostrato per diversi anni, quindi tienilo d’occhio… Sono entrambi forti. È chiaro che Fabio ha la mia stessa bici, quindi sempre con un occhio su di lui, ma Marc è il rivale. È sempre il primo o il secondo e devi combattere contro di lui“.

Sul capitolo Valentino Rossi non si sbilancia, anche se la firma con Petronas SRT sembra solo una questione di dettagli. “Onestamente non so cosa farà. Non si dice molto in squadra. Tutti sono molto tranquilli e spero che continui. Adoro competere contro di lui. È una leggenda, una delle migliori al mondo ed è sempre molto motivante competere contro di lui. Una cosa che Valentino non perde mai – ha concluso Vinales – è la motivazione“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi pronto a firmare: “Mi spiace per Alex e Brent”

Crutchlow MotoGP

MotoGP, Cal Crutchlow idoneo: “Fino a ieri impossibile pensare di correre”

motogp catalunya

MotoGP, Andrea Dovizioso: “La stagione in un certo senso inizia adesso”