motogp press conference austin

MotoGP, Márquez ‘risponde’ a Fabrizio: “Non commento nemmeno”

Fabio Quartararo, Pecco Bagnaia, Marc Márquez, Enea Bastianini, Joe Roberts e Cameron Beaubier in conferenza stampa. Le loro dichiarazioni.

30 settembre 2021 - 20:07

Si torna per la prima volta oltreoceano, il Motomondiale è atteso al Circuit of the Americas di Austin. Ma prima di dare il via all’attività c’è la conferenza stampa inaugurale del giovedì, che apre ufficialmente il Gran Premio statunitense. Presenti il leader MotoGP Fabio Quartararo, Francesco Bagnaia, Marc Márquez, Enea Bastianini ed i due piloti di casa, ovvero Joe Roberts e Cameron Beaubier. Tra le dichiarazioni non manca anche una ‘risposta’ alle parole di Michel Fabrizio dopo l’incidente fatale di sabato scorso (qui ciò che ha detto).

“Non perdo tempo”

Cominciamo proprio da quest’ultimo fatto e dalle parole molto forti usate dall’esperto pilota italiano. Non risparmiando critiche a Marc Márquez, chiamato quindi direttamente in causa. Il pluricampione di Cervera per prima cosa esprime tutto il suo supporto a Maverick Viñales ed alla sua famiglia, per poi rispondere. “Quando ho letto i commenti di quella “persona”… Non capisco come si possano dire quelle cose in un momento simile. Non perdo tempo a commentare perché davvero non ha senso.” Fabio Quartararo chiede lumi a Pecco Bagnaia prima di dire la sua. “Non sapevo nemmeno cos’era successo” ha ammesso. Allineandosi poi al collega catalano. “Non ha senso commentare.” Infine, anche Bagnaia commenta le parole del connazionale. “In certi momenti bisognerebbe avere rispetto e non dire niente, è sufficiente quello che abbiamo visto” ha dichiarato.

Quartararo vs Bagnaia

“So che non dovrò spingere troppo neanche qui, ma se ci sarà l’occasione di fare meglio di Misano ci proverò.” Fabio Quartararo si presenta così alla vigilia delle prime libere del GP delle Americhe. Ricordando il tentativo anche nell’evento italiano. “Quando ho visto Pecco davanti a me ci ho provato. Alla fine è stata la gara in cui mi sono divertito di più quest’anno, anche se non abbiamo ottenuto il massimo.” Ma è carico per affrontare un tracciato sul quale finora vanta un solo podio ed in Moto3. Forte poi di un buon margine sui rivali.

Pecco Bagnaia in primis, risalito in seconda piazza iridata e reduce da due vittorie consecutive. “Questa è una pista che mi piace molto, sono sempre contento di venire qui.” Sottolineando che “Il feeling con la moto è cresciuto molto. So che questa non sarà una pista semplice ma con il nuovo asfalto forse possiamo andare un po’ meglio.” Pronto alla sfida, con un occhio ai principali osservati speciali. “Fabio e Yamaha saranno certo molto rapidi, ma Marc e Honda saranno i più veloci.”

“Il prototipo 2022 è una grossa differenza”

“Certo l’approccio rispetto a Misano sarà molto diverso” ha sottolineato Marc Márquez. Arriva su un ‘circuito talismano’, ma la sua situazione attuale è ben diversa rispetto ai precedenti. “Qui di solito mi diverto proverò di nuovo a fare bene. Anche se quest’anno sto più soffrendo di quanto mi diverta…” Si parla anche del prototipo 2022 visto nei test a Misano. “È una grossa differenza” ha ammesso. “In Honda stanno lavorando tanto ed è interessante. Io e Pol poi abbiamo fatto commenti molto simili. Il primo contatto è stato ottimo, ma dovremo riprovare anche su altre piste.” C’è spazio anche per commentare Quartararo e Bagnaia. “Entrambi stanno andando davvero bene. Fabio ha un vantaggio di due gare come punti, Pecco sa invece che non può commettere errori.” Facendo infine l’in bocca al lupo ad entrambi in ottica campionato.

Enea Bastianini ha conquistato il suo primo podio MotoGP proprio a Misano, a conclusione di una gran gara da battagliero protagonista. “È bello aver lottato con questi ragazzi” ha sottolineato. “La Ducati poi è una moto pazzesca, a Misano forse è stato un po’ più facile perché ci ho svolto tanti test con la Panigale e mi piace molto. Austin è un altro mondo, devo ricominciare a capire la mia moto e su una pista sulla quale Marc è sempre incredibile.” Carico e determinato a ripetere il più presto possibile un risultato di rilievo. “Certo ci proveremo, passo dopo passo sto raggiungendo i miei obiettivi e vedremo se potremo fare altri passi avanti. La top 6 è possibile, anche se non facile.”

L’emozione di correre in casa

I piloti Moto2 Joe Roberts e Cameron Beaubier saranno gli osservati speciali del pubblico statunitense al ritorno della tappa casalinga. “È fantastico tornare qui” hanno sottolineato entrambi in conferenza stampa. “Già vedere in aeroporto i fan venuti per dire anche solo ciao è fantastico” ha aggiunto Roberts. “Speriamo di realizzare grande show e che i tifosi si divertano.” Aggiungendo che “Questo è un anno difficile, non proprio quello che ci aspettavamo io e la squadra, ma sono cose che possono succedere alla fine. Vogliamo però rimanere assieme, abbiamo fiducia l’uno nell’altro e puntiamo ad una bella stagione l’anno prossimo.” Come dimostra il fresco rinnovo.

Beaubier è invece alla sua prima stagione completa nel Campionato del Mondo. Il passaggio dal MotoAmerica alla Moto2 non è semplice, ma il pilota USA non perde certo la motivazione. “Sarà bello correre su una pista che conosco e davanti ai tifosi di casa” ha rimarcato. Aggiungendo poi che “Finora si è rivelata una categoria molto difficile, ma c’è un livello incredibile nel Motomondiale.” Obiettivi? “Difficile da dire, voglio solo finire meglio ed essere sempre più competitivo.” Sottolineando anche che “Il mio capotecnico per esempio mi ripete sempre che devo guardare il distacco, non la posizione, se voglio migliorare.”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Yamaha non sa sfruttare l’elettronica”

franco morbidelli motogp

MotoGP: Franco Morbidelli salva il bilancio Yamaha in qualifica

motogp misano-2 orari TV

MotoGP Misano-2: I nuovi orari TV del 24/10 su Sky Sport, DAZN, TV8