marquez espargaro honda motogp

MotoGP: Márquez-Espargaró, quella doppietta Honda attesa dal 2017

Doppia festa Honda dopo quattro anni, prima doppietta con Marc Márquez e Pol Espargaró. Un duo che sta crescendo, un segnale decisamente importante.

27 ottobre 2021 - 18:08

Quattro anni sono davvero tanti. Soprattutto se, come Honda, sei abituato a vincere a raffica da parecchio tempo. Certo non ci si aspettava l’incidente di Bagnaia, ma Marc Márquez ha condotto una gara incredibile su un circuito per nulla favorevole alla sua attuale situazione fisica. Dietro, Pol Espargaró non aveva condizioni particolari che potessero ‘dargli una spinta’, ma si tratta invece di un primo podio con Honda tutto suo. Possiamo ricordare i test ed il GP precedente, ma certo valeva per tutti ed il #44 è riuscito a trarne il massimo vantaggio, come l’alfiere di Cervera. Una doppietta che alla casa dell’ala dorata mancava dal 2017.

Anzi, per la precisione dal GP di Aragón di quella stagione: un evento che ha visto trionfare Marc Márquez su Dani Pedrosa, un binomio decisamente importante nella storia Honda in MotoGP. L’anno dopo il pilota di Sabadell, all’ultima stagione mondiale, ha chiuso senza podi, mentre il #93 metteva a referto 9 vittorie ed altri cinque podi che valevano ancora la tripla corona. Nel 2019 il duo Márquez-Lorenzo non ha funzionato, ma grazie al primo ecco un’altra stagione stellare. Fino all’infortunio di Jerez 2020 e tutte le conseguenze che conosciamo, dando il via al periodo nero in casa Honda. Ma con la doppietta a Misano-2 il ritorno ad alti livelli appare molto, molto più vicino.

“Un sollievo per tutti”

“Per Marc, questo risultato nelle sue condizioni è pazzesco. Pol ha speso tutta la stagione per trovare il giusto feeling in sella ed è un risultato molto importante.” Così Alberto Puig ha commentato la doppietta messa a referto dai suoi ragazzi. “È un mix di cose: i piloti sono gli attori principali, ma anche il pacchetto sta funzionando.” Chiaramente sempre con i piedi per terra. “Sappiamo bene che dobbiamo lavorare molto” ha infatti rimarcato.

Un bel segnale dopo annate piuttosto complicate. “Le corse sono sempre dure” ha continuato il team manager Repsol Honda a motogp.com, sottolineando in particolare l’infortunio del suo pilota di punta e la situazione che ne è seguita. “Dobbiamo sempre migliorare la performance della moto, ma questa doppietta è un sollievo per tutti! Nel team però non abbiamo mai perso la fiducia, anche quando le cose erano disastrose nessuno si è mai arreso. Penso sia un fattore chiave nel nostro gruppo.”

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

Foto: HRC Media

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez 100% riposo. Puig: “Problema inaspettato”

Valentino Rossi Ranch Tavullia

Valentino Rossi promette battaglia: i campioni arrivano al Ranch di Tavullia

MotoGP, Fonsi Nieto

MotoGP, Ducati Pramac nomina il sostituto di Francesco Guidotti