marini bastianini motogp

MotoGP: Marini top ten provvisoria, Bastianini è a 33 millesimi

Luca Marini 6° nel venerdì a Misano. Enea Bastianini 12° ma a pochi centesimi dalla top ten. I due rookie italiani puntano alla Q2 diretta.

23 ottobre 2021 - 7:21

Prima giornata a Misano su pista bagnata, un fatto che non sembra impensierire la truppa Ducati. Cinque di loro infatti sono in top ten provvisoria dopo i primi due turni di libere, una invece l’ha mancata per pochi centesimi. Quest’ultima è la rossa guidata da Enea Bastianini, del quale ricordiamo bene il primo podio MotoGP conquistato nel Gran Premio di San Marino di circa un mese fa. Luca Marini invece è andato meglio, riuscendo a piazzare il sesto crono combinato del venerdì. Certo c’è ancora un turno per assicurarsi la Q2, ma aspettiamoci la carica di entrambi i nostri rookie in quest’ultimo round di casa del 2021.

“Fiducia in sella e passo costante”

Venerdì tra pioggia e ‘bagnasciutto’, ma Marini è soddisfatto di quella che considera una prima giornata positiva. “Il feeling con la moto è stato buono fin dall’inizio ed in tutte le condizioni, sia sul bagnato che con la pista un po’ più asciutta a fine turno” ha sottolineato. “Fa piacere avere un buon livello di fiducia in sella, così riesco ad essere veloce e costante anche per quanto riguarda il passo.” Obiettivo top ten centrato per il momento, anche se molto dipenderà dalle condizioni meteo del sabato. “Il piano era uscire con la gomma morbida, ma la pista era già asciutta e sono rientrato all’ultimo momento per montare la media. Non ho commesso alcun errore e ho ottenuto un buon tempo.” Certamente molto utile in caso di maltempo anche nel turno più importante.

“Sul bagnato non ancora padrone della moto”

Dodicesima posizione ad appena 33 millesimi. Bastianini ha chiuso così la prima giornata nella replica a Misano. Rimane ancora qualche difficoltà su pista bagnata, un aspetto quindi su cui bisogna lavorare ancora, ma l’obiettivo è la Q2 diretta alla fine delle FP3. “Per un pelo!” È il primo commento dell’iridato Moto2 in carica. “Ma dobbiamo vedere i lati positivi. Mi serviva girare sul bagnato perché non sono ancora padrone della moto. Oggi ho provato a spingere di più, la pista era più asciutta ma c’erano diversi punti molto umidi e non è stato facile.” Per un niente quindi eccolo fuori dai primi dieci, ma ci sono ancora le FP3. “Vedremo come sarà, ma se piove sarà difficile migliorare. La top ten in qualifica è il nostro target.”

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Alberto Puig

“MotoGP senza Valentino Rossi? La vita va avanti”: la freddura di Puig

MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP, trattativa Aprilia-Espargarò: rinnovo o ipotesi collaudatore

100 Km dei Campioni

Valentino Rossi e Luca Marini: la voce del padrone alla 100 Km dei Campioni