Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez: “Sono quasi sveglio, ora inizia il recupero”

Marc Marquez manda il primo messaggio post-operazione sui social. Tra venerdì e sabato ritornerà a Cervera per cominciare la riabilitazione.

28 novembre 2019 - 11:35

Intervento avvenuto con successo per Marc Marquez che tra venerdì e sabato sarà dimesso. A distanza di meno di un anno dall’operazione alla spalla sinistra, il campione MotoGP ha deciso di intervenire anche sulla spalla destra. Rimandare l’intervento avrebbe potuto compromettere la stagione 2020 in caso di caduta, quindi meglio prevenire. Per il Cabroncito sarà un anno storico in cui potrebbe raggiungere i nove titoli mondiali del rivale Valentino Rossi.

La spalla destra mostrava qualche segno di sofferenza già dal 2013. La caduta riportata in Malesia ha accentuato il problema, fino all’incidente rimediato nella prima giornata di test MotoGP a Jerez. Insieme ai medici ha optato per l’intervento, simile a quello di un anno fa, seppur meno invasivo. Nella sua Cervera comincerà la fase di riabilitazione. Dopo alcuni giorni di riposo assoluto, inizierà con la fisioterapia, senza poter salire sulla moto per qualche settimana. L’anno scorso amici e familiari hanno dovuto togliere le ruote da ogni moto a sua disposizione per spegnere la tentazione.

Dal letto dell’ospedale Marc Marquez rassicura i suoi tanti fan: “Buongiorno! Sono più o meno sveglio! L’intervento è andato bene e ora sono ansioso di iniziare il recupero! Grazie per tutti i vostri messaggi di supporto“. Tra le prime a postare un commento la fidanzata Lucia Rivera Romero, mentre dal box Repsol scrivono: “Sembra che tu stia bene Marc“. Pronta la risposta del suo fisioterapista Carlos Garcia: “Con questo atteggiamento arriveremo dove vuoi!“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, siluro Puig a Yamaha e Ducati: “Honda è una moto facile”

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Vorrei vedere i dati di Jorge Lorenzo”

Jorge Lorenzo ex pilota MotoGP

MotoGP, Gigi Dall’Igna: “Su Jorge Lorenzo decisione sbagliata”