Marc Marquez in Catalunya

MotoGP, Marc Márquez: “Non mi piace vincere così”

Marc Márquez allunga a +37 in classifica dopo l'incidente provocato da Jorge Lorenzo: "Siamo stati fortunati, ma non mi piace vincere così".

16 giugno 2019 - 18:10

Marc Márquez vince e mette un’ipoteca sul campionato MotoGP 2019. I punti di vantaggio su Andrea Dovizioso salgono a 37 dopo sette delle 19 gare in calendario e il merito va anche all’incidente provocato da Jorge Lorenzo al Montmeló. La fortuna aiuta gli audaci e i suoi diretti avversari hanno la colpa di essersi trovati nel posto sbagliato al momento sbagliato.

Dopo le scintille del sabato, quando il maiorchino ha tagliato la traiettoria di Márquez nelle prove libere, il vento a favore spinge il leader del Mondiale a prendere le difese del compagno di box. “Certamente, la gente dirà ‘cosa sta facendo Lorenzo?’ ma per me non è così“, ha spiegato dopo aver visto l’incidente in TV. “Lorenzo era sulla linea, sfortunatamente per lui perde la parte anteriore. Dovi e Viñales sono fuori dalla loro traiettoria, quindi erano lì e la moto li ha colpiti. Dal mio punto di vista Lorenzo non ha perso il controllo, ha solo avuto la sfortuna di perdere la ruota anteriore. La manovra non è punibile perché Jorge era in linea“.

Qualche anno fa era capitato con Andrea Iannone e Jorge Lorenzo aveva avuto la peggio. “Può succedere nei primi giri quando ci sono così tanti piloti“. Innegabile che l’episodio abbia spianato la sua corsa verso il titolo iridato. “Chiaramente ora affronterò le gare più a mio agio con 37 punti rispetto a 12… Oggi è stata fortuna per noi e sfortuna per gli altri. Oggi mi sono salvato da questo e sono riuscito a conquistare 25 punti. Devo essere onesto, l’incidente ha contribuito a rendere la gara più confortevole rispetto a quando Dovi, Viñales e Rossi erano in pista“. Ma Marc Marquez precisa: “Non mi piace vincere così“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

ktm test motogp valencia

MotoGP, Spy Attitude: KTM, innovazione continua per il 2020

MotoGP, Andrea Iannone e Aleix Espargaro

MotoGP, Aprilia punta al team satellite: “Bisogna convincere Piaggio”

jordi torres

MotoE: Il team Pons schiera Jordi Torres nel 2020