marquez motogp

MotoGP: Marc Márquez, la ‘rabbia’ da caduta e le prove di telaio

Marc Márquez 8° con caduta nel venerdì ad Aragón. Continuano anche i test sul chassis: "Tra qui e Misano dobbiamo capire che direzione seguire."

10 settembre 2021 - 17:15

Prima giornata decisamente a due facce per Marc Márquez. L’alfiere HRC in MotoGP infatti ha brillato al mattino, per poi chiudere molto lontano nelle FP2. La causa però è un incidente (nel video in alto) avvenuto nei primi minuti della seconda sessione, che ha causato grossi danni alla sua RCV. La notizia però è che non ci sono conseguenze fisiche, anzi è ancora in Q2 provvisoria grazie al crono registrato nelle FP1. Oltre a continuare a lavorare a livello di chassis: tra qui e Misano ci sarà infatti la scelta definitiva.

“Nel complesso sono contento della giornata, ma è vero che la caduta ha cambiato il programma” ha sottolineato il pluricampione di Cervera. “Volevamo uscire poi con la gomma soft per il secondo run, ma alla fine invece abbiamo fatto qualche prova con la dura.” Riguardo l’incidente, “Ero arrabbiato. Sentivo tutto sotto controllo ed invece ho perso l’anteriore quando non me l’aspettavo. Sono andato largo ma non stavo spingendo, l’ho fatto una marea di volte in carriera, ma stavolta non ha funzionato e sono caduto.”

Tante prove ultimamente in materia di chassis. “Ad Assen ne abbiamo provato uno nuovo, in Austria-1 è arrivato un aggiornamento, Austria-2 poi ho usato quello di Assen, così come a Silverstone. Oggi ho corso soprattutto con il telaio di Assen, ma stiamo provando anche un altro chassis. Nei Paesi Bassi avvertivo maggiore stabilità soprattutto nelle curve veloci, ma non così in quelle lente: bisogna sempre trovare il giusto compromesso.” Sottolineando poi che “Tra qui e Misano dobbiamo capire quale strada seguire in futuro su questo argomento.”

Ammettendo anche che “Gli altri piloti Honda usano un telaio diverso, ma quando provano ‘alla mia maniera’ a volte piace ed a volte no. Siamo ancora un po’ confusi, anche se nel mio lato del box abbiamo le idee un po’ più chiare.” Rimarcando che “È un’evoluzione costante, stiamo facendo tante prove per non perdere la strada. Cerchiamo una moto più facile, più rapida, con maggior grip, un po’ di tutto insomma: in generale, una moto polivalente.” Sembra però che in casa Honda la situazione stia già migliorando. “Stiamo facendo dei piccoli passi avanti” ha dichiarato Márquez. “Tutti i piloti stanno andando un po’ meglio. Questo è un tracciato per ottenere un buon risultato.”

GP San Marino e Riviera Rimini Biglietti qui

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

franco morbidelli motogp

MotoGP, Franco Morbidelli: “Sfida superata in maniera decente”

aleix espargaro misano motogp

MotoGP: comanda Aleix Espargaró nel day-2, Bagnaia top dei Test Misano

alex rins motogp

MotoGP, Alex Rins: “Sylvain Guintoli? Non so davvero come faccia”