motogp marc marquez

MotoGP, Marc Márquez: “La chiave è pormi sempre obiettivi realistici”

Marc Márquez 4° nel difficile GP di San Marino. "Più di quanto mi aspettassi." Rimarcando l'obiettivo della costante top 5 fino a fine stagione.

19 settembre 2021 - 19:35

Non è stata una gara semplice ed era quello che si aspettava. Ma alla fine Marc Márquez non si dice deluso di un quarto posto nell’evento MotoGP a Misano, in un fine settimana in cui ha fatto parecchia fatica. Certo è una bella differenza rispetto alla battaglia con Bagnaia di sette giorni fa, ma il circuito italiano presenta tante curve a destra, un bel problema quindi per il suo braccio. È servita quindi qualche altra infiltrazione per riuscire a disputare nel miglior modo possibile le 27 tornate in programma, non senza difficoltà. Insomma, nel complesso di dice soddisfatto del risultato finale.

Obiettivi realistici

“Per prima cosa bisognava essere realisti” ha sottolineato Marc Márquez a gara conclusa. “Capire a cosa puoi aspirare, senza volere per forza di più. Di conseguenza devi puntare ad obiettivi realistici, altrimenti la frustrazione aumenta. Per questo ieri dopo le prove mi ero detto che potevo puntare dal quinto al settimo posto.” Ma è riuscito a portare a casa un quarto posto, “Più di quanto mi aspettassi. In altri circuiti potrò puntare a qualcosa di più, magari anche ad un podio o ad una vittoria. Ma la chiave rimane sempre pormi obiettivi fattibili, non impossibili.”

A livello fisico infatti la situazione rimane sempre complessa. “La spalla fa male, mi dà fastidio ed a volte senza rendermi conto punto di più sull’altro braccio. Anche i muscoli ne risentono.” Come accennato, anche stavolta è servito un ‘aiuto’ per portare a termine il GP. “Ho dovuto di nuovo ricorrere ad un antinfiammatorio e antidolorifico intramuscolare” ha ammesso il pluricampione MotoGP. “Mi ha aiutato a gestire meglio la situazione.” Oltre a continuare a lavorare per migliorare la moto. “La direzione ora è più chiara e noi piloti Honda diventiamo più costanti. Martedì e mercoledì ci saranno dei test importanti, dobbiamo puntare a tornare ad un certo livello nel 2022.” 

Bagnaia-Quartararo, da tenere d’occhio

Non manca un commento sui due protagonisti di oggi. “In un campionato serve costanza, come quella che sta mostrando Quartararo. Bagnaia è veloce, ma forse non ha mostrato la stessa costanza di Fabio.” Rivali da osservare per il prossimo campionato? “In un anno cambiano tante cose, basta ricordare Quartararo l’anno scorso e guardare dov’è adesso.” Ma sottolinea una volta di più che c’è da lavorare prima di fare concretamente questi discorsi. Il prossimo evento sarà ad Austin, suo tracciato talismano, ma Márquez non si fa illusioni. “Andrò con la stessa mentalità di questo GP: vedere come sto, cercare di dare il massimo, godermi il momento come posso.” Sottolineando che “Quando ho iniziato la seconda parte di stagione ho detto che vorrei stare sempre in top 5 e piano piano ci sto riuscendo. Vedremo se riusciremo a mantenere questo livello.”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: Marzio Bondi

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Pecco Bagnaia

MotoGP, Pecco Bagnaia: “Difficile accettare la decisione di Valentino Rossi”

motogp misano

MotoGP verso Misano-2: tutti gli orari TV su Sky Sport, DAZN e TV8

motogp valentino rossi

MotoGP: folla e poster dedicato per salutare Valentino Rossi a Valencia