Marc Marquez ad Aragon

MotoGP, Marc Marquez: “La caduta? Un rischio che dovevo prendere”

Marc Marquez sigla il miglior crono nelle FP1 di Aragon e al pomeriggio riporta una caduta in curva 8: "Dovevo correre questo rischio"

20 settembre 2019 - 18:47

Nelle FP1 di Aragon Marc Marquez ha scavato letteralmente il solco piazzando  il miglior crono della giornata in 1’46″863 arrivando a due decimi il record assoluto del tracciato. Nelle FP2 (tempi e classifica QUI) è protagonista di un incidente in curva 8 che lo costringe a perdere tempo e a cambiare moto, accontentandosi della quarta piazza. Sul passo gara il Cabroncito sembra avere una marcia in più e parte del merito va al layout della pista, con 10 curva a sinistra che rappresentano il suo piatto forte. Non a caso nelle ultime tre edizioni ha guadagnato il gradino più alto del podio.

Alla fine del venerdì di Aragon la classifica combinata lo vede in testa con 1,1″ di vantaggio sul diretto inseguitore Vinales. “È stato un ottimo giro e sul rettilineo ho beneficiato della scia di Miguel Oliveira. È stato semplicemente fantastico, già quando sono uscito mi sono sentito benissimo  e ho usato lo stesso set-up nel pomeriggio“. Nella seconda sessione Marc Marquez ha provato la gomma anteriore dura, che ha aumentato notevolmente il rischio di caduta. “Sapevamo della possibilità di un incidente nel pomeriggio. Ma volevo correre il rischio perché ci aspettiamo condizioni simili domenica in gara. Meglio che sia successo oggi“.

Il fuoriclasse della Repsol Honda non vuole sentire parlare di gara già decisa. Il GP di Austin è esemplare in tal senso: dal giovedì l’esito pareva scontato, poi in gara è caduto per un errore mentre era al comando. “Quando sono caduto stavo provando una configurazione diversa. Non puoi avere tutto – ha aggiunto Marc Marquez -. Ho provato una configurazione per provare a rallentare un po’ più tardi. Se vuoi più grip, perdi agilità. Se vuoi che giri di più, perdi la frenata, è un equilibrio che devi capire. Con due configurazioni totalmente diverse sono riuscito a girare con gli stessi tempi“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Marc Marquez e Mick Doohan

MotoGP, Marc Marquez a Phillip Island per un altro storico record

Johann Zarco

MotoGP, il ritorno di Johann Zarco: tanti dubbi sul futuro

valentino rossi

MotoGP, Phillip Island: Viñales per il 3° posto, 400 GP per Rossi