MotoGP, Marc Marquez a Jerez

MotoGP, Marc Marquez: “Ho litigato con Honda, ci proviamo nelle FP3”

Marc Marquez rompe il silenzio prima di scendere in pista. Sabato mattina disputerà le FP3 MotoGP e poi deciderà se continuare.

24 luglio 2020 - 19:56

Marc Marquez è il vero matador di Jerez nella prima giornata di libere, anche senza scendere in pista. Il campione di MotoGP è il più ricercato nel paddock, ma sarà in sella alla sua RC213V soltanto sabato mattina nelle FP3. Solo allora potrà testare le reali condizioni del braccio destro e decidere se proseguire. Di certo il Cabroncito non è tornato sul tracciato andaluso solo per fare la comparsa. Vuole esserci e puntare ad una posizione importante.

Sembrava non volesse rilasciare dichiarazioni prima del sabato e invece il fenomeno di Cervera si concede ai media. “Ieri sono arrivato sul circuito dopo l’operazione a Barcellona e ho superato l’esame medico nel pomeriggio. Significa che posso guidare e dopo aver litigato con la Honda abbiamo deciso di iniziare direttamente sabato“. Alberto Puig e i vertici HRC avrebbero preferito attendere agosto, quando ci saranno tre GP di fila tra Brno e Austria. Marc Marquez non vuole saperne di restare a guardare. “Ho dormito abbastanza bene, ovviamente ho un po’ di dolore, ma ho svolto sessioni di fisioterapia abbastanza utili“.

Appuntamento a sabato mattina

Procederà step by step sabato mattina, anche se sarà chiamato subito ad un time attack decisivo per accedere in Q2. “Con il team ci siamo prefissati un obiettivo, che è quello di vedere i nostri sentimenti domani nella terza sessione di libere. Vediamo come va il braccio e da lì decideremo il nostro prossimo obiettivo“, ha spiegato Marc Marquez. In questi giorni ha ricevuto molti messaggi di incoraggiamento e supporto, dai fan e gran parte del paddock. “Grazie a tutti per il vostro supporto, sono stati giorni difficili, ma con il il supporto di HRC, di Repsol Honda Team, tutti gli sponsor e i fan che amano lo sport come me, sembra più facile“.

Stamane l’unica Honda del team factory a girare nelle prove libere di MotoGP era quella di Alex Marquez. Nei giorni scorsi i due fratelli Marquez hanno mantenuto fitti colloqui telefonici, non potendo Alex lasciare il paddock per via dei protocolli Dorna. 15esimo tempo nella classifica combinata del venerdì con un gap di quasi 9 decimi. “Sarà interessante vedere quanto possiamo migliorare questo fine settimana. Abbiamo fatto un passo avanti, soprattutto nelle condizioni pomeridiane più calde. Sono sicuro al 100% che domani possiamo fare un ulteriore step“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Alberto Puig

MotoGP, disastro Honda senza Marc Marquez. Puig: “Non siamo contenti”

portimao motogp 2020

MotoGP UFFICIALE A Portimão l’ultimo GP della stagione 2020

lowes moto2 brno

Moto2, Lowes 2° a Brno: “Non ne avevo abbastanza per Bastianini”