marc marquez motogp

MotoGP: Marc Márquez, ecco l’atteso ritorno sul “suo” Sachsenring!

Marc Márquez è l'unico Re del Sachsenring. Ecco il ritorno al successo! Ci prova Miguel Oliveira, infine 2°, completa il podio Fabio Quartararo.

20 giugno 2021 - 14:45

Ce n’è voluto di tempo per lasciarsi alle spalle i tanti problemi seguiti all’infortunio di Jerez 2020. Marc Márquez voleva a tutti i costi un buon risultato sul circuito sul quale ha vinto davvero tantissimo. Il weekend finora non era stato dei migliori, ma ecco che domenica tira fuori le unghie e vola via. Arriva così un altro splendido successo su questo tracciato, certo il più emozionante per il #93. Honda così torna a respirare, grazie al suo uomo di punta ecco interrotto un lunghissimo digiuno di vittorie. Miguel Oliveira tenta in ogni modo di recuperare sul pilota di Cervera, ma il secondo posto finale è certo un’ulteriore conferma del ritorno di KTM tra i protagonisti. Terza piazza finale per Fabio Quartararo, che guadagna qualche punto sui diretti riveli in ottica iridata.

Le gomme

Scelte al posteriore con la quasi totalità di mescola media, tranne Nakagami che opta per la soft. Per assieme la media anteriore, come per Viñales (ricordiamo, penultimo in griglia), Bagnaia ed il rookie Martín. La maggioranza invece punta sulla dura anteriore. Vedremo chi avrà fatto la scelta migliore per una pista così tortuosa, corta e dalla superficie molto abrasiva.

La gara 

Arrivano praticamente tutti assieme alla prima curva, con Aleix Espargaró che riesce a mettere la sua Aprilia davanti a Marc Márquez ed al duo francese. Il #93 però vuole fare bene sul suo circuito talismano ed eccolo passare al comando, capitanando un lungo trenino prima di iniziare ad allungare sensibilmente. A referto un incidente tra Alex Márquez e Danilo Petrucci, entrambi KO, cade in solitaria poi anche il rookie Lorenzo Savadori. Nel gruppo è battaglia, un fatto che forse favorisce anche il campione di Cervera, che accumula un paio di secondi utili per tenere a distanza tutti gli inseguitori. Non manca anche qualche goccia di pioggia in pista: si fermano subito, ma è un altro piccolo tassello che aiuta l’alfiere HRC a darsi alla fuga.

Oliveira rimane un po’ imbottigliato nel traffico, per poi liberarsi del gruppo e lanciarsi all’inseguimento dello spagnolo. Il portoghese di KTM Factory ci prova in tutti i modi, ma il gran ritmo impostato da Marc Márquez non gli permette di avvicinarsi troppo. È il ritorno del pilota HRC, in grande difficoltà finora ma rinato sul suo circuito, sul quale ha vinto ininterrottamente dal 2010 (contando tutte le categorie). Aggiunge anche l’edizione 2021, interrotto il lungo digiuno di vittorie Honda! Miguel Oliveira comunque strepitoso secondo, terza piazza con un Fabio Quartararo che salva Yamaha ed allunga in classifica iridata, visto che i diretti rivali sono tutti dietro.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

La classifica

Foto: motogp.com

2 commenti

FRA 1988
16:54, 20 giugno 2021

Fenomeno non c’è altro da aggiungere. Oliveira era molto carica e ha corso molto bene, ma non c’è nulla
da fare contro il re di Germania. Bene anche Quartararo che guadagna altri punti su Miller e Zarco.
Rammarico per Bagnaia che ha sbagliato partenza transitando 16° al primo giro. Se vuole vincere il campionato deve essere più costante.

Mattia B.
16:46, 20 giugno 2021

Egregio makiland saresti così gentile da spiegarci cosa intendevi con “situazione pateticamente penosa” di MM ?

POTRESTI ESSERTI PERSO:

franco morbidelli motogp

MotoGP, Franco Morbidelli: “Sfida superata in maniera decente”

aleix espargaro misano motogp

MotoGP: comanda Aleix Espargaró nel day-2, Bagnaia top dei Test Misano

alex rins motogp

MotoGP, Alex Rins: “Sylvain Guintoli? Non so davvero come faccia”