marc marquez motogp

MotoGP, Marc Márquez: “Domani dovremo finire il nostro lavoro”

Marc Márquez in seconda fila a Silverstone. Acciaccato dopo l'incidente, ma fiducioso in vista della gara. "Un'occasione per conquistare un buon risultato."

28 agosto 2021 - 20:59

Quinta casella in griglia, una seconda fila che corrisponde agli obiettivi prefissati. Marc Márquez chiaramente risente ancora del botto del venerdì, ma è riuscito a conquistare un buon piazzamento in vista della corsa. Il pilota di Cervera si aspetta il leader MotoGP in bella evidenza, seguito da Bagnaia, ma indica anche molti altri ragazzi in lotta per la zona podio. Compreso il compagno di box Pol Espargaró, autore della pole position, per lui certo un segnale positivo. Insomma, un gruppetto al quale spera di agganciarsi, in attesa di capire l’andamento della gara di domenica.

A livello fisico, dopo l’incidente aveva accusato qualche problema all’occhio. “Oggi sta molto meglio” ha sottolineato. “È stata una sciocchezza, ma ieri mi ha disturbato parecchio: lacrimava più del solito, era come se avessi sempre qualcosa all’interno. Alla fine sono andato in ospedale, l’hanno pulito per bene e ho tenuto l’occhio chiuso, come mi avevano raccomandato.” Non l’unica conseguenza. “Sono un po’ dolorante dopo una caduta a 270 km/h.” Passa poi a spiegarla. “Stavo uscendo dal box, però le gomme erano in temperatura. Forse ho aperto un po’ troppo il gas. Per fortuna non mi sono fatto niente, anche se chiaramente mi sono un po’ spaventato.”

Non il botto più brutto della stagione. “Quello della curva 7 a Jerez però è stato peggiore di questo… Anzi, più in generale quello del Mugello è al primo posto. Ce ne sono altri, ma preferisco dimenticarli.” Oggi è andata molto meglio. “Il turno migliore è stato quello delle qualifiche, di solito sento più limitazioni, ma è arrivata la seconda fila, ovvero il nostro obiettivo. Nelle altre sessioni invece ho cercato di conservare le energie.” Si continua a provare nel box Honda. “Abbiamo testato un freno in stile scooter: non mi sentivo troppo a mio agio, non sono abituato a guidare così. Sono poi tornato al freno standard per le qualifiche, mi sentivo più sicuro e sarà quello che userò anche in gara.”

Parla certo anche del compagno di box e fresco poleman. “Pol ha dimostrato che la moto sta funzionando bene, ma domani sarà il momento più importante, in cui dovremo finire il nostro lavoro” è il commento di Marc Márquez. Aggiungendo che “Da quando è arrivato in Honda è sempre stato molto rapido sul giro secco. L’ha festeggiato parecchio ed è normale, visto che sta facendo più fatica di quanto si aspettasse. Ma dall’inizio del fine settimana siamo stati entrambi nelle posizioni di testa: questo vuol dire che abbiamo una buona occasione per conquistare un buon risultato.”

Per finire con un pronostico per la gara di domani. “Tutto dipenderà da chi andrà in testa e dal ritmo che riuscirà a tenere” ha sottolineato Marc Márquez. “Se è veloce sarà molto stressante per le gomme e per il fisico, quindi saremo tutti al limite sul finale. Se è più lento si può gestire meglio, sarà interessante.” Indica anche i ‘favoriti’ per la gara. “Credo che Quartararo abbiamo un ritmo migliore, dopo di lui direi Bagnaia.” Non solo. “Seguono vari piloti come Pol, Martín, Miller, aggiungo anche Zarco, poi mi metterei io nel gruppo.”

Massaggio Capitale, relax a Roma

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

franco morbidelli motogp

MotoGP, Franco Morbidelli: “Sfida superata in maniera decente”

aleix espargaro misano motogp

MotoGP: comanda Aleix Espargaró nel day-2, Bagnaia top dei Test Misano

alex rins motogp

MotoGP, Alex Rins: “Sylvain Guintoli? Non so davvero come faccia”