Marc Marquez pilota Repsol Honda

MotoGP, Marc Márquez: “Dolce la discesa di Valentino”

Marc Márquez crede nel rinnovo di Valentino Rossi: "Sta facendo una dolce discesa. Cambiano i piloti e gli stili, ma lui sopravvive bene".

11 novembre 2019 - 10:04

Dopo la tappa all’EICMA è stato un sabato di grande festa per Marc Márquez a Cervera. Per lui adesso inizia l’ultimo weekend di una stagione impeccabile, al Ricardo Tormo di Valencia, dove proverà a strappare il campionato per team alla Ducati. Al Salone di Milano inevitabile una domanda sul futuro di Valentino Rossi: “Se continua così lo può fare. In Malesia stava lottando per il podio, quello che sta facendo e ha fatto è incredibile – ha detto a ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Il suo nome è sempre lì, un’altra generazione, stili e piloti diversi. Sopravvive bene. La carriera di un pilota è fatta di una gran salita finchè arrivi al punto massimo, poi nella discesa devi provare a essere il più dolce possibile. Valentino lo sta facendo, la discesa è dolce dolce, la motivazione è ancora là”.

Marc Márquez è cresciuto sia tecnicamente che a livello psicologico, in pista e fuori. “Davanti ai microfoni puoi dire quel che vuoi, ma se in pista non vai forte non serve a nulla. Ricordo Mick Doohan che mi disse ‘Se vuoi distruggere il tuo nemico devi farlo in pista. Puoi parlare e dire quel che vuoi, fare gli scherzi che preferisci, ma è in pista che devi spingere forte e dimostrare cosa sai fare“. Un’arma che sfrutterà anche nel tira e molla per il rinnovo con Honda. Sa di avere il coltello dalla parte del manico e poter dettare le condizioni di contratto e di sviluppo. “Se io vinco non mi interessa degli altri“.

MARC ATTENDE ALEX IN MOTOGP

Il suo compagno di box Jorge Lorenzo dovrà adattarsi ad alcune scelte del campione di Cervera sul prototipo del 2020. Soprattutto in termini di motore, il settore della RC213V che dovrà essere uguale per tutte le moto factory. “Alla fine è inimmaginabile per un campione trovarsi in questa situazione. E sarà inimmaginabile vederlo così per un altro anno. Penso stia lavorando per trovare una soluzione, deve cercare nella sua motivazione“.

In molti sono pronti a scommettere che il prossimo compagno di casa Honda potrebbe essere Alex Márquez… “Per me lui è già un pilota di MotoGP. Ha vinto la Moto2, il suo stile di guida è molto pulito, capisce molto bene cosa fa la moto e in MotoGP non ci vuole solo velocità. Bisogna capire, intendere bene l’elettronica, lo provo ad aiutarlo a casa, lui aiuta me. Poi in circuito ognuno ha il suo team – ha sottolineato Marc Márquez -, i suoi problemi, i suoi segreti. Se poi un giorno arriverà in MotoGP, con la stessa o un’altra moto, dovremo essere professionisti“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi 6° nella prima manche della 12 Ore del Golfo

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Ho dimostrato di meritare la Yamaha”

MotoGP furti Sepang

MotoGP, furti a Sepang: recuperata la refurtiva