Marc Marquez campione MotoGP

MotoGP, Marc Marquez: conto alla rovescia verso Brno

Marc Marquez a Brno proverà a dare il via alla sua corsa alla vetta MotoGP. Dopo l'infortunio di Jerez non sarà ancora al 100%: "Ma non mi arrenderò mai".

1 agosto 2020 - 11:34

Marc Marquez voleva sfidare il dio Crono a Jerez, scendendo in pista quatto giorni dopo l’intervento all’omero destro. Il video con le flessioni sulle braccia ha fatto il giro del mondo, ma una MotoGP richiede sforzi e sollecitazioni maggiori. Il dio della Top Class ha dovuto alzare bandiera bianca alla vigilia della Q1, inutile forzare i tempi mettendo a rischio un intero campionato, consapevole che non avrebbe raggiunto facilmente la zona punti.

Ad una settimana dal tentativo andato a vuoto Marc Marquez si mostra sorridente e attende il prossimo round della MotoGP. Non ci pensa minimamente a farsi mettere al tappeto, ci sono 50 punti da recuperare, ma l’aggiunta del Gran Premio del Portogallo faciliterà la sua “remuntada”. Da tempo collabora assiduamente con il suo fisioterapista Carlos Garcia, membro della Clinica Mobile, che lo segue passo passo dallo scorso inverno, quando ha subito l’intervento alla spalla.

La riabilitazione continua

Marc Marquez sui social sfoggia un gesto di vittoria, sa di essere ancora il favorito dopo aver mostrato un passo gara extra-terrestre a Jerez. Negli occhi dei fan e degli avversari c’è quella rimonta dal 16° al 3° posto, prima della caduta che lo ha costretto allo stop. Ben visibile una grande cicatrice sulla sua spalla, la zona operata lo scorso novembre. Invece, il braccio destro pare non avere alcun segno della recente operazione all’omero destro.

Ancora pochi giorni e la MotoGP tornerà di scena per un trittico ceco-austriaco di piena estate. “So che a Brno non sarò al 100%, ma forse lo sarò al Red Bull Ring, non si sai mai. È il braccio destro, ma tutti i circuiti girano a destra e questo rende tutto ancora più difficile“, spiega Marc Marquez. “Le condizioni fisiche sono la priorità, ma il secondo obiettivo è il campionato. Ci sono ancora molte gare da fare, tutto può succedere, sono qui perché non mi arrendo mai e mai lo farò se ne avrò la possibilità“. ‘Ironman’ è pronto per la scalata verso la vetta mondiale: “Continuiamo“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Binder KTM MotoGP

MotoGP, Brno: Apoteosi per Brad Binder e KTM, la storia è scritta

MotoGP, Fabio Quartararo a Brno

LIVE MotoGP Brno: podio storico con Binder, Morbidelli e Zarco

bastianini moto2

Moto2, Brno: Enea Bastianini, trionfo bis e leadership iridata