MotoGP, Marc Marquez cade nella FP2 a Jerez

MotoGP, Marc Márquez cade sul velluto bollente di Jerez

Marc Márquez cade nelle FP2 del GP di Jerez, ma il campione MotoGP comanda la classifica combinata del venerdì. A terra anche suo fratello Alex.

17 luglio 2020 - 16:53

Marc Márquez comanda la classifica combinata del venerdì di MotoGP a Jerez. Suo il best lap siglato al mattino in 1’37″350, impossibile da migliorare al pomeriggio con temperature d’asfalto estreme. Al pomeriggio sono caduti entrambi i fratelli Márquez. Alex il primo a cadere in curva 8: a tradire il campione Moto2 è l’anteriore della Honda RC213V. Fortunatamente il rookie non riporta nessuna conseguenza né fisica né alla moto.

Per quanto riguarda il campione della MotoGP, il suo errore è arrivato a venti minuti dalla fine della FP2, quando era a 58 km/h e con 62 gradi di inclinazione. Stava andando molto lentamente, quindi non ha avuto problemi a rialzare la moto e ripartire. È noto che Marc Márquez è uno specialista nel cercare il limite nelle prove libere e poi eccellere in gara. Nella seconda sessione non ha spinto per il time attack e non ha scelto la gomma nuova per trovare un tempo migliore. La caduta è avvenuta quando il Cabroncito ha testato la gomma anteriore dura combinata con quella posteriore morbida.

Marc padrone delle libere

Chiude il venerdì al comando con 24 millesimi di vantaggio su Maverick Viñales. Sarà decisiva la FP3 di sabato mattina per accedere direttamente alla Q2. “È stata una scivolatina strana, devo prendere l’abitudine di mettere il gomito e sollevarla come l’anno scorso. Ha fatto un salto la gomma davanti, ma sono ripartito e ho girato con la stessa moto senza andare al box. Ho fatto 1’38” un’altra volta”, ha spiegato Marc Márquez a Sky Sport.

In casa Honda hanno sfruttato questa giornata di prove libere per provare qualche novità a livello di telaio. Ma bisognerà ritornarsi su la prossima settimana. “Oggi abbiamo provato un telaio un po’ diverso, ma continuiamo con quello che conosciamo. Devo ritrovare quel feeling che occorre con la moto, poi a Jerez 2 riproveremo delle cose nuove. Fa caldo, ma è peggio in Thailandia e Malesia. Il caldo spagnolo va bene!“.

Foto: Motogp.com

Video: Instagram @box_repsol

1 commento

fabu
17:02, 17 luglio 2020

cerca di riaccendere la moto contromano!!! pericolosissimo e vietatissimo, da sanzionare!! e licenziare quei fenomeni di marshals che pure lo aiutano, anche se alla fine uno ha il colpo di genio e gli dice di girare la moto…incredibile.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Danilo Petrucci

MotoGP, Danilo Petrucci: “Morbidelli può diventare un problema”

MotoGP, Maverick Vinales e Alex Rins

MotoGP, fine stagione aperto e anteprime dalla prossima edizione

Valentino Rossi MotoGP 2020

Valentino Rossi conteso da Ford e Hyundai: sarà un finale da rally!