marc marquez motogp

MotoGP, Marc Márquez assente a Portimao. Alberto Puig fa il punto

Alberto Puig spiega quanto successo a Marc Márquez. I commenti anche di Fabio Quartararo, Pecco Bagnaia, Pol Espargaró ed Alex Márquez.

4 novembre 2021 - 21:55

Uno degli argomenti del secondo appuntamento dell’anno a Portimao è senza dubbio l’assenza di Marc Márquez. Certamente atteso protagonista anche sul tracciato portoghese dopo gli ultimi eventi disputati. Un incidente in allenamento con conseguente lieve trauma cranico ha spinto i medici a consigliargli un nuovo stop almeno per questo GP, ma resta il dubbio anche per Valencia. Alberto Puig spiega l’accaduto e come sta il suo pilota di punta.

“È un incidente che può capitare quando ti alleni in montagna con una moto da cross o da enduro” ha raccontato il team manager di Repsol Honda. “È caduto e ha preso una botta alla testa. Sta bene, ma una volta arrivato a casa gli girava la testa e si sentiva come in stato confusionale. Abbiamo parlato con i dottori e s’è deciso che era meglio non correre visto che non era al 100%. La prossima settimana ci saranno altri controlli tra lunedì e martedì, vedremo cosa diranno.” Marc Márquez sarà a Valencia? Al momento non c’è certezza. “Non sono un dottore” è la risposta di Puig. “Se diranno che è possibile e Marc sta meglio allora sì, ma per ora è impossibile dirlo.” 

I commenti dei colleghi e del fratello Alex 

Come detto, è stato uno degli argomenti di discussione alla vigilia delle prime prove libere. “Non ero con lui quand’è successo” ha raccontato Alex Márquez. “Il mio programma di allenamento era un po’ diverso: io ero in palestra, lui è andato in moto in un circuito a cinque minuti da casa. Una normale giornata di allenamento, era con Josep García, campione del mondo enduro.” Aggiungendo che “Spero possa esserci a Valencia.” Anche in conferenza stampa i protagonisti hanno commentato l’accaduto, partendo da Fabio Quartararo. “Se l’hanno deciso vuol dire che non si sentiva bene, conta soprattutto la sicurezza” ha sottolineato il neo iridato MotoGP. “Quant’è successo l’anno scorso deve averlo reso molto più cauto.” 

Pecco Bagnaia si allinea al collega Yamaha. “Capita di correre anche con questi problemi, ma già non è al 100%, avrà preferito aspettare. So che anche Valencia è in dubbio. È un po’ strano, ma penso sia perché vuole andarci più cauto.” Pol Espargaró sarà l’unico pilota ufficiale per Repsol Honda a Portimao. Anche da parte sua arriva un commento. “Se Marc è rimasto a casa vuol dire che non si sentiva bene. La salute è la cosa più importante ed a volte prendiamo decisioni sbagliate tornare presto in sella. La MotoGP però non è facile e serve essere al top.” Sottolineando l’importanza di Marc Márquez. “Spero possa tornare a Valencia, è un grande aiuto per il team ed è più facile anche per gli altri piloti capire come guidare la moto, visto che è il punto di riferimento.”

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Alberto Puig

“MotoGP senza Valentino Rossi? La vita va avanti”: la freddura di Puig

MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP, trattativa Aprilia-Espargarò: rinnovo o ipotesi collaudatore

100 Km dei Campioni

Valentino Rossi e Luca Marini: la voce del padrone alla 100 Km dei Campioni