Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez: “Al Mugello avversari sempre vicini”

Marc Marquez cerca la seconda vittoria MotoGP al Mugello. Jorge Lorenzo fiducioso dopo gli aggiornamenti ergonomici e di setting provati a Le Mans

28 maggio 2019 - 13:16

Marc Marquez e Jorge Lorenzo approdano al week-end del Mugello con obiettivi divergenti. Il Cabroncito va alla ricerca della quarta vittoria stagionale, il maiorchino proverà a trovare quel feeling che ancora manca con la RC213V. In casa HRC c’è grande entusiasmo per il rinnovato primato del suo campione, ma vorrebbe scrollarsi di dosso la fama di una moto su misura del suo fenomeno, ma incapace di portare alla vittoria gli altri suoi piloti.

Il Mugello è un tracciato tradizionalmente favorevole alla Ducati, dove fino all’anno scorso il lungo rettilineo ha esaltato il motore della Desmosedici GP. Ma la nuova specifica V4 della Honda sembra abbia azzerato il gap in termini di potenza e il round italiano sarà un vero banco di prova. Qui Marc Marquez ha trionfato una sola volta in classe regina: “Dopo Le Mans, spero innanzitutto che arrivi il bel tempo al Mugello! Mi piace il circuito, anche se non abbiamo sempre avuto i risultati migliori. Se continuiamo a lavorare bene da venerdì come nei turni precedenti, sono fiducioso che possiamo fare buona gara. I nostri avversari sono sempre molto vicini su questo circuito – ha concluso il leader del Mondiale -, può essere una gara divertente domenica!“.

Jorge Lorenzo va ancora alla ricerca della sua prima top-10. Un anno fa il riscatto in sella alla Ducati cominciò proprio dal Mugello, una pista che ha elargito ben sei vittorie al neo pilota HRC. In Francia ha fatto altri passi avanti, soprattutto in termini di ergonomia e assetto, e arriva in Italia con grandi motivazioni pur restando saldamente con i piedi a terra. “Abbiamo fatto dei buoni progressi a Le Mans con il setting della moto ed eravamo molto più vicini al fronte – ha dichiarato il maiorchino -. Repsol Honda ha lavorato molto duramente e sono sicuro che presto riuscirò a ottenere alcuni risultati per ringraziarli“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Casey Stoner ex rivale di Valentino Rossi

Casey Stoner: “Rossi non è troppo vecchio, può puntare alla vittoria”

MotoGP, Johann Zarco

MotoGP, Johann Zarco: “Ho firmato con Ducati, non con Avintia”

MotoGP, Massimo Rivola

MotoGP, Rivola: “Iannone ed Espargaró? Normale parlino con altri team”