MotoGP, Luca Cadalora: “Tre anni fantastici, grazie Valentino!”

Luca Cadalora a Jerez ha annunciato di abbandonare il ruolo di coach di Valentino Rossi. Il tre volte iridato ringrazia il Dottore: "La nostra amicizia durerà per sempre".

9 dicembre 2018 - 6:55

L’amicizia tra Valentino Rossi e Luca Cadalora è di vecchia data, quando insieme giravano per svago sul circuito di Misano. La partnership tecnica risale, invece, ai test invernali di Phillip Island del 2016, quando il tre volte campione del mondo di origine modenese fece il suo ingresso nel box Yamaha con il cappellino recante la scritta “coach”. Da allora è diventato un occhio di falco, un osservatore speciale con il compito di scrutare lo stile di guida del Dottore, degli avversari, di studiare traiettorie in grado di limare anche un solo decimo sul giro. Per tre anni si è confrontato con Silvano Galbusera, Matteo Flamigni e gli uomini del box VR46 per discutere e confrontare dati, rivestendo il ruolo di Rider Performace Analyst.

Voglio che con me sia come Becker con Djokovic“, disse all’epoca Valentino Rossi. E come uno stratega Luca Cadalora, prima di ogni gara, passava in rassegna tutti i dati già in possesso della Yamaha su quel determinato circuito, durante le prove libere andava in pista alla ricerca di qualche spiraglio utile per disegnare qualche traiettoria “nascosta” che fosse in grado di migliorare il tempo sul giro, non senza dare una sbirciata al lato tecnico e al setting della M1. Tre anni indimenticabili che si sono conclusi a margine dell’ultimo test di Jerez lo scorso novembre, con un annuncio un po’ a sorpresa che è dispiaciuto a Valentino Rossi. “Ho deciso di fare una pausa“, ha commentato Luca Cadalora a Sky Sport. “Sono stati tre anni intensi, bellissimi. Lavorare con Vale è stata un’esperienza fantastica: è un campione eccezionale, non solo come pilota ma anche come persona. Questo ‘extra’ mi ha aiutato a durare per tre anni, ed è stata una sorpresa per entrambi“, ha commentato l’ex coach.

A Jerez Valentino Rossi è comparso al fianco di Idalio Gavira che probabilmente prenderà il posto di Cadalora, anche se non c’è ancora l’ufficialità. “Ci ​​separiamo solo a livello professionale. Tra noi si è sviluppata un’amicizia che spero possa durare per sempre. Per me è certamente così, ma credo anche da parte sua“, ha commentato l’ex campione giunto alla soglia dei 55 anni. Ma probabilmente nelle tappe del Mugello e di Misano sarà difficile resistere al richiamo di un ritorno al box #46: “Sono sicuro, anche perché sono stati tre anni fantastici, grazie Vale!“.

Scommetti con Johnnybet

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi

Valentino Rossi tra Ferrari e Mercedes… c’è di mezzo Monster

Valentino Rossi

Valentino Rossi ‘collaudatore’: c’è una falla nel test team?

Maverick Viinales

MotoGP, Maverick Vinales: “Impossibile superare una Ducati”