MotoGP: Loris Capirossi deluso “Ho rischiato di cadere”

Gara al Mugello sulla difensiva con una Suzuki in crisi

7 giugno 2010 - 4:20

Dopo il terzo tempo nelle prove del venerdì Loris Capirossi si aspettava ben altra gara al Mugello: magari non il podio, ma un piazzamento nei primi 5 perchè no. Presto il 3 volte iridato ha dovuto realizzare che questo non era possibile, a causa dei canonici problemi della propria Suzuki. Non si riesce a far “funzionare” l’avantreno, con il risultato di rischiare di cadere in diverse occasioni.

Rispetto alle ultime gare non è stato un disastro così grande, ma sono deluso“, afferma uno sconsolato Loris Capirossi. “Non siamo riusciti a risolvere i problemi. In gara siamo partiti con l’assetto provato nel Warm Up ma non c’era fiducia sull’anteriore, ad ogni cambio di direzione è come se andasse via. Ho rischiato di cadere diverse volte, non si può correre in queste condizioni“.

Loris continua ad avere fiducia sul lavoro dei tecnici Suzuki, anche se sembra ormai una fiducia… a tempo, considerate le ultime voci di mercato che lo rivogliono in sella ad una Desmosedici (Pramac) per il 2011.

La squadra lavora molto, ma non siamo ancora riusciti a trovare una soluzione. Il motore va meglio rispetto la 2009, ma è qualcosa del telaio o del set-up che non funziona“, ha concluso Capirossi.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Lorenzo Savadori

Superbike: CIV Michele Pirro che caduta, Lorenzo Savadori che vittoria

Valentino Rossi al Ranch di Tavullia

Ranch di Tavullia: il tempio di Valentino Rossi in tre configurazioni

Superbike, Michele Pirro

Superbike: CIV Michele Pirro firma la 14° pole position