Crash Petrucci Marquez MotoGP

MotoGP: l’incidente tra Alex Márquez e Danilo Petrucci… e Lecuona

Alex Márquez e Danilo Petrucci presto KO per caduta. I due spiegano l'accaduto, ma l'alfiere Tech3 in particolare punta il dito contro Iker Lecuona...

20 giugno 2021 - 19:46

Un finale di gara MotoGP prematuro per Alex Márquez e Danilo Petrucci, protagonisti dopo pochi giri di una caduta congiunta (della quale purtroppo non abbiamo le immagini complete). Un incidente di gara sia per l’alfiere LCR che per il pilota Tech3, entrambi però KO all’inizio di una corsa nella quale entrambi speravano di ottenere buoni punti. Se l’ex campione Moto2 e Moto3 punta il dito contro il ternano, quest’ultimo tira in ballo una terza persona. Nello specifico si riferisce al compagno di box Iker Lecuona, del quale non apprezza per niente il comportamento ad inizio gara. E che ritiene responsabile della caduta del collega, che poi ha portato anche al suo ritiro.

La versione di Alex Márquez

Certamente l’alfiere LCR Honda non può essere soddisfatto. In questo fine settimana infatti le sue sensazioni in sella alla RC213V erano nettamente migliorate e, nonostante una brutta partenza, si sentiva in grado di raggiungere la top ten. Purtroppo però la sua corsa si è chiusa dopo pochi giri per una caduta che ha visto in qualche modo protagonista anche Petrucci. “Stavo cercando di superarlo” ha raccontato il pilota di Cervera a fine giornata. “Alla fine l’ho passato in maniera pulita. Credo però lui abbia tentato di tornare all’interno per ripassarmi, e penso non abbia visto dov’ero in frenata. L’impressione è che mi abbia ‘spinto’, quindi niente, ero troppo piegato e ho perso l’anteriore.”

Una grossa delusione quindi, in qualche modo bilanciata però dal ritorno al successo del fratello Marc. Alex Márquez infatti si è subito presentato in pista a gara conclusa per abbracciarlo. “Sono davvero contento per lui e per la sua squadra, dopo così tanto tempo…” Sottolineando che “Ha sofferto tanto e se lo meritava tutto. So bene quanto gli è costato, con tutto quel tempo speso a casa senza poter correre.” Lo vedeva vincitore? Márquez jr conferma di non aver avuto dubbi. “Dopo la giornata di ieri ero sicuro che avesse una grande opportunità. Lo poteva fare.”

Petrucci contro Lecuona: “Rovina il lavoro della squadra”

Certamente nemmeno l’altro protagonista dell’incidente è soddisfatto di un finale così inglorioso, ma non se la prende con il collega. “In poche parole, Marquez è caduto ed io sono finito sopra la sua moto. Ma il problema è stato la frenata violenta di Lecuona, che per me ha commesso delle manovre davvero stupide nei primi giri.” Danilo Petrucci inizia così a spiegare quanto successo in gara, ed in particolare alcune mosse del compagno di box che non ha digerito. “Tutti stavano aspettando, eravamo in fila, mancavano ancora 25 giri… Lui invece stava spingendo tanto.” Spiega poi l’incidente, come detto senza affibbiare la colpa al pilota LCR. “Alla prima curva io ho frenato, lui ha frenato ancora più forte e Márquez, che era dietro di me, ha seguito i suoi riferimenti. Io avevo lasciato sfilare Iker, che poi è andato largo, e Márquez è caduto per questo. Io sfortunatamente ero nel mezzo, e mi sono trovato la sua moto sotto le mie ruote.”

Non manca poi una bella critica al comportamento del giovane compagno di box. “Sono davvero deluso da Iker, sta rovinando il lavoro della squadra.” Petrucci puntava a finire a ridosso della top ten, secondo lui un piazzamento più che possibile. Ma il prematuro incidente lo manda a casa con uno zero. “[Lecuona] fa tutte le gare così. Non dico che possa imparare da me perché io non sono nessuno, ma ci sono altri 21 piloti attorno con il triplo della sua esperienza. Fare attacchi e sorpassi stupidi nei primi 5 giri quando ne mancano 25… Poi per finire 17° non so a quanti millemila secondi dal primo. Se magari stava buono potevamo finire in top ten o comunque prendere dei punti, ed essere più contenti. Invece io ed il team non abbiamo preso punti, e secondo me lui non ha nemmeno fatto esperienza.”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: una sola speranza per il ritorno

MotoGP, Zeelenberg-Razali-Stigefelt

MotoGP, Valentino Rossi e Franco Morbidelli “rimandati” al II semestre

Superbike, Jonathan Rea ad Assen

Superbike, Jonathan Rea apre al sogno MotoGP: “Mai dire mai”