MotoGP, Marc Marquez a Jerez

MotoGP, Lin Jarvis: “Marc Marquez ha le stelle a favore”

Lin Jarvis vuole rompere il monopolio Honda-Marc Marquez in MotoGP. Per questo Yamaha punta su due piloti come Fabio Quartararo e Maverick Vinales.

30 luglio 2020 - 15:08

Yamaha ha investito tanto su Fabio Quartararo, nel biennio MotoGP 2021-2022 farà parte del team factory, ma già in questa stagione può offrire tanto. Nella sua seconda stagione in classe regina comanda la classifica a punteggio pieno dopo due gare. L’assenza di Marc Marquez ha certamente il suo peso, eppure il francese del team satellite sembra avere le carte in regola per puntare al titolo iridato già dall’anno scorso.

Il monopolio di Marquez

La firma con il team factory è arrivata intorno allo scorso Natale, quando ancora Valentino Rossi avrebbe voluto attendere le prime gare prima di decidere il suo destino. I tempi del mercato e la volontà di tornare sul trono della MotoGP ha spinto Iwata e Lin Jarvis ad accelerare i tempi. Il dominio Honda + Marc Marquez va avanti da troppo tempo. L’obiettivo è rompere questo monopolio quanto prima: “Tutto ha fine e la nostra missione è che i nostri ragazzi prendano il comando“, ha affermato il manager britannico a Motogp.com. “Marquez è l’unico che può prendere la Honda e trarne il meglio. Ha molto talento, è in forma e tremendamente motivato. Attualmente ha tutte le stelle allineate, è in quella dolce zona, ma tutto ha una fine e la nostra missione è che i nostri ragazzi prendano il sopravvento“.

Yamaha all’attacco della Honda

Yamaha punterà su un attacco a due punte, che possono diventare tre o persino quattro. Avere quattro M1 altamente competitive può agevolare il compito del pilota di punta oltre che dell’azienda. “Maverick ha molte potenzialità, se riesce a mantenere una certa coerenza e pensare positivo. A volte si arrabbia ma ha molta qualità. Devi tenerlo in quella zona dove si sente a suo agio, ha la capacità di vincere più di un titolo“.

Fabio Quartararo, invece, ha uno stile impeccabile che si è subito adattato alla MotoGP e sarà il primo rivale di Vinales. Ma avere due piloti di alto livello fa parte della tradizione Yamaha. “Penso che la squadra del prossimo anno dovrebbe essere buona – ha concluso Lin Jarvis –. Avremo due giovani di prima classe“. Ma sapranno fare gioco di squadra contro Marc Marquez?

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Oliveira MotoGP

MotoGP, Miguel Oliveira: “Suzuki, Ducati e Yamaha sono veloci, ma…”

alex rins motogp

MotoGP, Alex Rins: “Nel pomeriggio il dolore è aumentato”

bastianini moto2

Moto2, Brno: zampata finale di Enea Bastianini nelle FP2