MotoGP, LIn Jarvis

MotoGP, Lin Jarvis amaro: “Abbiamo perso punti con la vicenda Vinales”

Yamaha in corsa per la Triple Crown nella stagione MotoGP 2021, ma contro Ducati sarà difficile primeggiare nelle classifiche Costruttori e Team. La vicenda Maverick Vinales ha fatto perdere punti preziosi.

13 ottobre 2021 - 9:15

Fabio Quartararo è l’unico pilota che in questa stagione MotoGP ha sempre centrato la zona punti. Cinque vittorie e cinque podi, una sola volta fuori dalla top-10 per un improvviso problema di sindrome compartimentale a Jerez. Yamaha è pronta a riprendersi il titolo mondiale piloti, ma non è pienamente soddisfatta. L’obiettivo era la Triple Crown che manca dal 2015, ma lottare contro Ducati nella classifica costruttori non è facile. 52 i punti di differenza tra Quartararo e Bagnaia, 9 punti di gap nella classifica costruttori, 2 punti nella classifica per team. “Abbiamo perso il campionato costruttori l’anno scorso perché abbiamo commesso un errore con i motori“, afferma Lin Jarvis, amministratore delegato di Yamaha Motor Racing. Il problema delle valvole non omologate, costato la detrazione di 50 punti, ha consegnato il titolo a Ducati.

Triple Crown sogno impossibile

Quest’anno la Casa di Iwata è ancora in lotta per il tris iridato, ma ha dovuto affrontare troppi problemi in questo campionato Superbike. Dall’infortunio di Franco Morbidelli all’addio di Maverick Vinales, con Cal Crutchlow chiamato a sostituire lo spagnolo a Silverstone e Aragon senza però raccogliere punti. “Abbiamo perso quattro o più gare con la vicenda Vinales e quindi molti punti preziosi per i Campionati Mondiali Costruttori e Team”, si rammarica Lin Jarvis. “I nuovi compagni di Fabio finora hanno raccolto zero punti“. Nella classifica per team Ducati può contare sul duo Bagnaia-Miller, in quello costruttori tutto è nelle mani del francese.

Franco Morbidelli non è ancora nelle migliori condizioni, la gara di Austin ha messo in evidenza il suo ritardo fisico dopo l’operazione al ginocchio. “Speriamo che nelle ultime tre gare possa guidare costantemente veloce fino alla fine – aggiunge Lin Jarvis a Speedweek.com -. Se riuscisse a raccogliere punti come sa fare di solito, avremmo buone possibilità di vincere i tre titoli“. Viceversa, Yamaha si accontenterà del Mondiale Piloti, quello che davvero conta in MotoGP. “Vorremmo celebrare tre titoli. Ma se ne ottenessimo solo uno, sarebbe il titolo piloti“. E ci sarebbe poco da lamentarsi dopo un lungo digiuno iridato…

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pecco Bagnaia, fan club

MotoGP: Misano non sarà solo giallo, decolla il Pecco Fan Club

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: l’ultimo mese in marcia trionfale

mattia casadei moto2

Moto2: Mattia Casadei, esordio con Italtrans nel GP a Misano-2