MotoGP Le Mans Warm Up: Casey Stoner al comando

Secondo è Lorenzo, Rossi quinto in classifica

23 maggio 2010 - 6:12

Un Warm Up quello di Le Mans per la MotoGP di non facile lettura. Casey Stoner è il più veloce, viaggiando con il miglior crono in 1’34″558, prendendosi anche qualche rischio di troppo con un violento highside sfiorato in uscita della curva del “Musèe” nel corso dei 20 minuti a disposizione. Con la sua Ducati Desmosedici GP10, viaggiando rigorosamente con gomme di mescola dura anteriore e posteriore (soluzione obbligata in vista della gara), ha preceduto di soli 90/1000 Jorge Lorenzo in seconda posizione con la prima Yamaha in classifica.

I due sono riusciti a mantenere, per quanto possa valere nel Warm Up, con un passo migliore rispetto agli avversari: Nicky Hayden terzo conferma il buon momento Ducati, Randy De Puniet quarto spera, finalmente, in una gara da protagonista sul tracciato di casa con la RC212V del team LCR Honda.

C’è poi quinto Valentino Rossi, come sempre in un Warm Up dove si sperimenta e non sempre ci si azzecca, vedendo i 4/10 dalla coppia di testa. Seguono in classifica un malconcio Ben Spies, anche se a suo dire non ci saranno problemi dopo il botto delle libere di ieri, Dovizioso, Pedrosa, Capirossi (a lungo in testa) e Melandri a completare la top ten.

Marco Simoncelli è dodicesimo in una griglia della MotoGP a Le Mans che sarà composta da soli 16 piloti a causa del forfait di Alvaro Bautista: per lui il ritorno previsto è al Mugello tra due settimane.

MotoGP World Championship 2010
Le Mans, Classifica Warm Up

01- Casey Stoner – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP10 – 1’34.558
02 – Jorge Lorenzo – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – + 0.090
03- Nicky Hayden – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 0.378
04- Randy De Puniet – LCR Honda MotoGP – Honda RC212V – + 0.472
05- Valentino Rossi – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – + 0.473
06- Ben Spies – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.479
07- Andrea Dovizioso – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 0.616
08- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 0.683
09- Loris Capirossi – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 0.844
10- Marco Melandri – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 0.891
11- Hector Barbera – Paginas Amarillas Aspar – Ducati Desmosedici GP10 – + 0.950
12- Marco Simoncelli – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 0.952
13- Colin Edwards – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.116
14- Aleix Espargaro – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 1.258
15- Hiroshi Aoyama – Interwetten Honda MotoGP – Honda RC212V – + 1.309
16- Mika Kallio – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 3.198

Alessio Piana

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, tecnica: I 4 anni di sviluppo KTM prima della vittoria (1/2)

MotoGP, Andrea Iannone

MotoGP, Andrea Iannone a rischio: sentenza ad ottobre?

Moto2 Bastianini Marini

Moto2, Austria: Bastianini-Marini, dal botto 2019 alla lotta al vertice 2020