MotoGP Le Mans Prove 3 Spunta Scott Redding, ultimo Jorge Lorenzo!

MotoGP Le Mans Prove 3 Spunta Scott Redding, ultimo Jorge Lorenzo! Su pista quasi asciutta solo tre big direttamente alla Q2: Rossi, Marquez e Vinales

20 maggio 2017 - 8:54

La penultima sessione di libere, realizzata su pista ormai asciutta, riserva non poche sorprese in classifica: Scott Redding ottiene il miglior tempo davanti a Cal Crutchlow e Jack Miller, ma si qualificano direttamente per la Q2 anche Valentino Rossi, Marc Marquez e Maverick Vinales. Fuori dai primi dieci Johann Zarco, Dani Pedrosa ed entrambe le Ducati ufficiali.

La terza sessione di prove libere si è svolta su un circuito Bugatti sempre più asciutto, condizione questa che ha comportato una rivoluzione in termini di tempi e di conseguenza di piazzamenti in classifica rispetto alla prima giornata: alla fine è  Scott Redding ad ottenere l’accesso diretto al secondo turno di qualifiche con il miglior tempo assoluto dei due giorni, davanti a Cal Crutchlow e Jack Miller, protagonista anche di una scivolata senza conseguenze. Chiude con il quarto tempo Valentino Rossi, che precede il campione del mondo Marc Marquez ed a sorpresa Karel Abraham, mentre si qualificano per la prima volta direttamente in Q2 entrambe le KTM, con Pol Espargaro settimo e Bradley Smith decimo, divisi da Maverick Vinales (ottavo) e dal pilota di casa Loris Baz (nono).

Dovranno invece disputare la Q1 Andrea Dovizioso, solo dodicesimo in questo turno, così come Danilo Petrucci, quattordicesimo davanti a Johann Zarco, caduto durante la sessione, ma nel primo turno di qualifiche troveremo anche Andrea Iannone, diciassettesimo, ed a sorpresa Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo, ultimi nella classifica dei tempi.

MotoGP Le Mans Passa la linea Rossi Battuto Lorenzo

MotoGP Le Mans Gli orari in TV 

Photo Credit: Pramac Racing MotoGP Media

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi a Yas Marina

Valentino Rossi 3° nella FP1 della 12 Ore di Abu Dhabi

ktm test motogp valencia

MotoGP, Spy Attitude: KTM, innovazione continua per il 2020

MotoGP, Andrea Iannone e Aleix Espargaro

MotoGP, Aprilia punta al team satellite: “Bisogna convincere Piaggio”