MotoGP Le Mans 2021 FP1

MotoGP Le Mans: analisi e tempi delle FP1. Lo zampino di Dovizioso

MotoGP in scena a Le Mans con le Prove Libere 1. Super crono di Jack Miller sul bagnato, due Aprilia in top-10... con lo zampino di Andrea Dovizioso.

14 maggio 2021 - 11:34

La prima sessione di prove libere MotoGP a Le Mans è stata contrassegnata da pioggia e temperature dell’asfalto intorno ai 10°C. Due le Ducati al comando che confermano l’ottimo feeling tra la Desmosedici GP21 e il layout francese. Best lap di Jack Miller in 1’38″007, con Johann Zarco 2° distaccato di 1,4″. Nella top-10 anche Pecco Bagnaia che chiude con il 7° crono del mattino e un gap di 2,2 secondi. Nessuna Yamaha nelle prime dieci posizioni…

Ducati subito da prima fila

L’australiano dimostra di sapersi esaltare in condizioni di pista estreme. “Jack è particolarmente veloce in queste condizioni, ma sono i primi giri – commenta Davide Tardozzi -. Sarà più importante nel pomeriggio. Siamo molto soddisfatti di Pecco Bagnaia, l’anno scorso ha sofferto con queste temperature, questo inverno ha lavorato molto con il freddo, sta confermando la sua crescita. Potrebbe essere il week-end della conferma, Miller ha l’atteggiamento giusto, ha superato la crisi iniziale in cui il braccio destro lo ha frenato. Sarà sicuramente uno dei contendenti per la vittoria“.

Alla prima uscita nelle FP1 MotoGP Jack Miller ha piazzato il secondo miglior tempo, riuscendo poi a limare circa due secondi. “Soddisfatto, non pensava di fare questi tempi sin dalla prime uscite. Ha una grande fiducia in queste condizioni“, dichiara Paolo Ciabatti. Nel corso della mattinata arriva la notizia che il GP della Finlandia scompare dal calendario 2021 a causa della pandemia. “Dispiace non andare su un circuito nuovo, ma guidare due volte in Austria non ci dispiace affatto“. Una ghiotta occasione per fare punti in casa Ducati, dove si continua a dialogare con VR46 per il secondo team satellite. “Stiamo andando avanti con le discussioni e speriamo di poter fare un annuncio al Mugello“.

Doppio centro Aprilia

Ottima prima sessione anche per Aprilia: 6° Lorenzo Savadori, 10° Aleix Espargarò. Il bagnato di Le Mans sembra essere gradito alla RS-GP21. Un pizzico di merito anche al test del Dovi al Mugello che ha compiuto molti giri con gomme rain. “Piedi per terra è la parola giusta, le condizioni cambiano da un minuto all’altro – sottolinea Paolo Bonora, Race Manager di Aprilia Racing -. Abbiamo sfruttato al meglio il tempo con Aleix Espargarò“. Importanti i dati arrivati dal test privato sul circuito toscano. “Qualche idea utile è venuta dal test di Andrea Dovizioso al Mugello. Qualche setting iniziale, anche dal punto di vista dell’elettronica lo abbiamo usato. Adesso vediamo nel resto del week-end perché le condizioni cambiano presto… Avere Dovizioso sarebbe certamente utile“.

La strategia gomme

Sarà un week-end MotoGP all’insegna della pioggia, le gomme rivestiranno un ruolo importante. La strategia rain dovrà fare i conti con la quantità di acqua sull’asfalto e con le temperature. “Sono partiti con soft-soft, ideali per le basse temperature – spiega Piero Taramasso -. Qualcuno passerà alla media-media quando si asciugherà la pista. La slick è troppo azzardata in queste condizioni. La soft è fatta per le basse temperature, le hard per temperature superiori ai 30-35°C. Le mescole che portiamo qui sono le più morbide del nostro range, la soft che usiamo qui non la troviamo da nessuna parte. Noi le chiamiamo extra-soft, non sono gomme accessibili ad un pilota normale, sono mescole estreme che richiedono una frenata vigorosa“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Tempi e classifica FP1

1. Miller, Ducati, 1’38″007
2. Zarco, Ducati, + 1.481
3. Mir, Suzuki, + 2.062
4. Pol Espargaró, Honda, + 2.108
5. Marc Marquez, Honda, + 2.114
6. Savadori, Aprilia , + 2.249
7. Bagnaia, Ducati, + 2.249
8. Oliveira, KTM, + 2.575
9. Rins, Suzuki, + 2.672
10. Aleix Espargaró, Apilia, + 3.022
11. Alex Márquez, Honda, + 3.251
12. Viñales, Yamaha , + 3.292
13. Morbidelli, Yamaha, + 3.416
14. Rossi, Yamaha, + 3.517
15. Nakagami, Honda, + 3.569
16. Quartararo, Yamaha, + 3.634
17. Lecuona, KTM, + 4.493
18. Binder, KTM, + 4.892
19. Petrucci, KTM, + 5.038
20. Marini, Ducati, +5,255
21. Rabat, Ducati, +5,462
22. Bastianini, Ducati, +5,637

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi a 'Striscia la notizia'

MotoGP, Valentino Rossi braccato da ‘Striscia’: staffilata a Marc Marquez…

Moto2 Supersport

Moto2, Baldassarri pronto a lasciare e approdare in Supersport con MV?

Valentino Rossi

Tavullia in subbuglio per Valentino Rossi: via striscioni e stendardi