MotoGP, LCR Honda Team 2021

MotoGP, LCR Honda: a fine stagione si ritira il direttore sportivo

Al termine della stagione MotoGP 2021 LCR Honda perderà il suo direttore sportivo Oscar Haro. Il tecnico lascia il paddock dopo 30 anni di carriera.

27 ottobre 2021 - 10:16

Non solo Valentino Rossi e Danilo Petrucci saluteranno la MotoGP dopo la gara di Valencia. Ma anche alcune storiche figure tecniche a fine campionato prenderanno altre strade. Oscar Haro Tasende ha deciso di chiudere l’avventura come direttore sportivo del team LCR Honda, dopo trent’anni di carriera nel paddock. Ha cominciato nel 1988 lavando le moto in una squadra della classe 125, poi è divenuto meccanico, capotecnico, team manager. Nel 2006 inizia la collaborazione con Lucio Cecchinello, che lo ingaggia come direttore sportivo del suo nuovo team. La loro amicizia risale già ad anni addietro, quando nel 2000 Oscar Haro svolgeva la mansione di meccanico nel team di Lucio, all’epoca agli ultimi anni da pilota.

Il tecnico spagnolo si è sempre contraddistinto per le campagne benefiche all’interno del paddock. Nel 2014 ha raccolto oltre 250mila euro per la lotta contro il cancro, mettendo all’asta un casco firmato da tutte le star della MotoGP. Tre decenni di onorata carriera, ma adesso è arrivato il momento di dedicarsi alla famiglia. Un anno fa ha perso suo padre colpito da Coronavirus, nel pieno dell’emergenza, quando ancora mancavano i respiratori negli ospedali. Oscar Haro dedicherà più tempo al progetto del Revival Café Madrid, divenuto un punto di riferimento per i motociclisti della Spagna e non solo. Il team LCR Honda adesso dovrà trovare un valido sostituto per la prossima stagione.

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Dennis Foggia e Jorge Lorenzo

Valentino Rossi apre le porte del Ranch: sabato pomeriggio all’Americana

Andrea Iannone

Andrea Iannone sul filo della vita: futuro in TV o ritorno in pista

MotoGP, Shinichi Sahara

MotoGP, Suzuki cerca il team manager. Sahara: “Problema risolto”