MotoGP Doha 2021

MotoGP, la top speed non basta: Fabio Quartararo a -10 km/h da Ducati

Nella classifica della top speed raggiunta nel 2° round MotoGP a Doha è Johann Zarco (Ducati) il più veloce: 356,4 km/h. Il vincitore Fabio Quartararo (Yamaha) si ferma a 346,1 km/h.

6 aprile 2021 - 21:23

La velocità non basta per vincere i Gran Premi di MotoGP e il doppio round in Qatar l’ha dimostrato. Ducati ha stanziato sia il record di velocità massima con Johann Zarco, il record della pista con Pecco Bagnaia. Ma alla fine a spuntarla sono state le Yamaha M1 di Maverick Vinales e Fabio Quartararo. La top speed è sempre stata un pallino di Gigi Dall’Igna che, attraverso l’aerodinamica, ha saputo far erogare più potenza anche in una stagione contrassegnata dal congelamento dei motori.

Il rettilineo di Losail lungo 1.068 metri si è rivelato un ottimo banco di prova. In attesa di arrivare al Mugello dove il rettilineo misura 1.141 metri. Paradossalmente Fabio Quartararo, vincitore della seconda tappa MotoGP, è in fondo alla classifica della velocità massima lambita nel corso del week-end. Il francese della Yamaha factory ha toccato 346,1 km/h, ben 10 km/h più lento della Ducati di Zarco!. Dietro di lui soltanto Franco Morbidelli con 342,8 km/h e l’Aprilia di Lorenzo Savadori a 340,6 km/h.

MotoGP alla massima potenza

Johann Zarco ha raggiunto la massima velocità assoluta in entrambi i GP. Nel primo ha stabilito un nuovo record assoluto raggiungendo i 362,4 km/h. Nel secondo è ancora primo nella speciale classifica, ma “limitandosi” a 356,4 km/h. Alle sue spalle si piazzano ben quattro Ducati Desmosedici. Jack Miller a pari merito con il collega Pramac (356,4 km/h), Jorge Martin e Pecco Bagnaia a 354,0 km/h, Enea Bastianini a 352,9. Ad interrompere il monopolio della Rossa ci pensa Pol Espargarò che pareggia con ‘Bestia’ a 352,9 km/h. 7° Luca Marini, anch’egli con una Ducati, arrivando fino a 351,7 km/h. Dietro di lui la KTM di Brad Binder a 350,6 km/h.

Suzuki, invece, si piazza al 10° posto con Alex Rins che si spinge fino a 348,3 km/h. Yamaha si attesta nelle ultime posizioni. Per ironia della sorte è Valentino Rossi a raggiungere il picco massimo di velocità per il marchio. Il 42enne del team Petronas SRT nelle FP2 ha toccare i 347,2 km/h, idem Maverick Vinales in gara. Come spiegare che i valori più alti non siano stati raggiunti nelle qualifiche? Sabato soffiava vento contrario, mentre nella gara della MotoGP i piloti della MotoGP hanno potuto sfruttare la scia degli avversari.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Sandro Garbo celebra Rossi in fumetto “Il mio Vale regala sorrisi”

brad binder motogp

MotoGP, Brad Binder miglior KTM: “Quasi con il gruppo del podio”

canet moto2

Moto2: Aron Canet, l’emozione del primo podio in classe intermedia