oliveira espargaro motogp

MotoGP: La rabbia di Oliveira. Pol Espargaró: “Un incidente di gara”

Pol Espargaró e Miguel Oliveira, il contatto che manda in frantumi le ambizioni KTM. Oliveira: "È andato largo, ci ho provato." Espargaró: "Non ci siamo visti."

16 agosto 2020 - 20:34

Nel Gran Premio MotoGP d’Austria davvero non sono mancati gli incidenti. Uno di questi ha visto protagonisti Pol Espargaró e Miguel Oliveira: un incidente tra i due che ha mandato in frantumi le speranze di KTM sul tracciato di casa. Particolarmente inviperito il pilota portoghese, che una volta tornato al box ha sfogato la sua rabbia con un forte calcio prima di scomparire dalla vista delle telecamere. Un botto (molto simile a quello visto tra Espargaró e Zarco recentemente) che lo spagnolo etichetta come “incidente di gara”. I due piloti poi si sono chiariti, ma resta l’amarezza da ambo le parti: entrambi potevano davvero fare bene.

Una grande delusione per l’alfiere Tech3, che stava realizzando la sua gara migliore in MotoGP. “Abbiamo dimostrato di essere molto veloci” ha sottolineato Oliveira. “Avremmo potuto ottenere davvero un bel risultato per la squadra.” Poi parla del collega. “Pol aveva difficoltà in frenata, ho visto che è andato largo in più di un’occasione. Alla curva 4 ho visto che veramente si era allargato tanto, quindi vedendo tanto spazio ho provato all’interno. Lui però è tornato velocemente e ci siamo scontrati. Non avrei potuto fare nulla per evitarlo.” Ma vuole voltare subito pagina: “La prossima settimana abbiamo un’altra occasione.”

Fornisce la sua versione anche Pol Espargaró. “Sì, sono andato largo, come ho fatto in più di una curva” ha ammesso. “Anche Miguel però si è allargato un po’ nello stesso punto. Abbiamo guardato i dati, che lo confermano. Quando ho accelerato dall’esterno, lui ha spinto dall’interno. Lui non mi ha visto, io non l’ho visto e ci siamo scontrati. È quello che chiamiamo un incidente di gara: non potevo fare nulla, ero già a bordo pista e non potevo fare nient’altro.” I due però si sono subito parlati per chiarire l’episodio. “Mi ha detto che non mi ha visto. Conosco Miguel e so bene che non fa certe manovre senza pensarci: se ha provato a passarmi è perché credeva di essere sicuro di riuscirci. Purtroppo è finita così.”

2 commenti

Anonimus
0:00, 17 agosto 2020

Che incoerenza… settimana scorsa ha fatto tutto un piagnisteo, mentre ora fa il comprensivo….. entrambi i fratelli sempre più ridicoli!!

tonysupermach_14959114
22:30, 16 agosto 2020

Questo Espergaro fa sempre così: va largo e poi rientra senza preoccuparsi minimamente di chi può esserci.Fra lui e Zarko difficile dire chi sia più idiota !!!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

mandalika sag team moto2

Moto2: Ecco il Pertamina Mandalika SAG Team, Lüthi primo pilota

Beirer Petrucci KTM MotoGP 2021

MotoGP, Danilo Petrucci: “KTM può essere la mia ultima chance”

MotoGP, la storia: Kreidler e la 50cc, una categoria dimenticata (parte 1)