La griglia della MotoGP

MotoGP, la griglia del 2022: tutto nelle mani di Valentino Rossi

La griglia MotoGP 2022 inizia a delinearsi, ma mancano ancora alcune selle importanti. Valentino Rossi deciderà il suo futuro il mese prossimo.

5 giugno 2021 - 7:41

Nelle ultime due settimane il mercato piloti della MotoGP si è sbloccato grazie agli annunci di Ducati e KTM. Il 25 maggio ha prolungato il contratto di Jack Miller e il 3 giugno quello di Johan Zarco, che proseguirà per un altro anno con Pramac. In entrambi i casi pesano i loro ottimi risultati raccolti in questo avvio di stagione. L’australiano con le due vittorie di fila e il 4° posto in classifica, il francese con tre podi e 2° piazzamento nel Mondiale. Movimenti blindati, invece, per Yamaha Factory, Repsol Honda, Suzuki Ecstar e KTM factory, i cui piloti hanno un contratto in scadenza a fine 2022.

La casa di Mattighofen ha invece stupito offrendo un triennale a Brad Binder, che scadrà contemporaneamente a quello di Marc Márquez con Repsol Honda, nel 2024. Il team francese Tech3 ha già annunciato Remy Gardner che farà il salto in MotoGP. Il suo compagno Raúl Fernández bussa anch’egli alle porte della classe regina. Iker Lecuona e/o Danilo Petrucci dovranno quindi cercare fortuna altrove. Il nostro pilota di Terni crede ancora in una sella in KTM per la prossima stagione MotoGP. Ma molto di penderà dai risultati in Catalunya, Sachsenring ed Assen.

Nel 2022 ci saranno il neo team Aramco VR46 Team e altri due piloti in griglia. Le due Ducati Desmosedici GP verranno occupate da Luca Marini e Marco Bezzecchi, entrambi piloti dell’Academy. Del resto il progetto di Valentino Rossi e Borgo Panigale è promuovere giovani leve dalla Moto2. Tra i team ufficiali c’è ancora una moto da montare, la seconda Aprilia che Andrea Dovizioso tarda a prenotare. In alternativa ci sarebbero Enea Bastianini e Joe Roberts. Ancora una volta a regolare i giochi è Valentino Rossi che deciderà se continuare o dire addio durante la pausa estiva. Ha già escluso un ultimo anno nella sua stessa squadra. Quindi se dovesse lasciare sarebbe a disposizione una Yamaha M1 che farebbe gola a tanti. E Razlan Razali ha intenzione di pescare dalla middle class.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi e i ragazzi della VR46 Academy

Valentino Rossi semina in MotoGP: VR46 marchio indelebile

moto3 sachsenring

Moto3, al Sachsenring un solo successo italiano con Dalla Porta

motogp morbidelli

MotoGP, Morbidelli: “Vorrei la positività di Valentino Rossi nei momenti difficili”