MotoGP: la conferenza stampa del GP di Le Mans

Presenti Rossi, Stoner, Lorenzo, Pedrosa e De Puniet

21 maggio 2010 - 4:53

Come da programma di ogni week-end di gara della MotoGP alle 16:00 del giovedì si tiene la conferenza stampa di vigilia dell’evento. Nessuna eccezione a Le Mans, dove sono stati invitati cinque protagonisti del campionato: in rigoroso ordine di classifica i quattro protagonisti degli ultimi campionato come Jorge Lorenzo, Valentino Rossi, Dani Pedrosa, Casey Stoner più Randy De Puniet, idolo di casa sul tracciato della Sarthè.

A tenere banco è il mercato piloti, anche se i diretti interessati hanno preferito non parlarne, concentrandosi esclusivamente sull’imminente Gran Premio di Francia. Per Jorge Lorenzo l’obiettivo è quello di “Confermarsi. Arrivo a Le Mans al meglio della condizione fisica e mentale: con il bel tempo possiamo davvero far bene“, ha detto lo spagnolo vincitore lo scorso anno in condizioni “umide” che hanno richiesto il cambio-moto in corsa per il Flag-to-Flag.

Valentino Rossi sincera di esser “Finalmente al 100 %“, riferendosi all’infortunio alla spalla che l’ha un pò condizionato a Jerez. In più a Le Mans nel recente passato è stato protagonista “Di grandi vittorie, ma anche di pessime prestazioni“, basti ricordare il 16° posto con scivolata del 2009, peggior risultato di sempre per il “Dottore” nel Motomondiale.

Quanto a Dani Pedrosa per lui c’è il record di 150 Gran Premi disputati in carriera, convinto di poter ben figurare grazie alla ritrovata competitività Honda. Necessita di punti in campionato Casey Stoner, solo 5° a Jerez dopo la scivolata di Losail.

Per chiudere Randy De Puniet ha chiesto l’apporto del pubblico, essendo l’unico pilota francese in MotoGP: con la Honda RC212V del team LCR può esser nel week-end un serio pretendente alla top-five.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Alberto Puig

MotoGP, disastro Honda senza Marc Marquez. Puig: “Non siamo contenti”

portimao motogp 2020

MotoGP UFFICIALE A Portimão l’ultimo GP della stagione 2020

lowes moto2 brno

Moto2, Lowes 2° a Brno: “Non ne avevo abbastanza per Bastianini”